uilm Ast Terni
“Oggi abbiamo registrato per la prima volta la disponibilità di Federmeccanica-Assistal di voler aprire un confronto a partire da inizio gennaio per poter trattate su tutti i punti della piattaforma e avviare una discussione costruttiva che mi auguro possa concludersi al più presto e positivamente con il rinnovo del contratto dei metalmeccanici”. Così Rocco Palombella, Segretario generale Uilm, a margine dell’incontro con Federmeccanica-Assistal nella sede di Confindustria a Roma.
“Noi abbiamo ritenuto sin dall’inizio il contratto come elemento di tutela indispensabile per i lavoratori, per le imprese, per il sistema Paese – prosegue Palombella – A maggior ragione in questo momento difficile il rinnovo del contratto dei metalmeccanici diventa necessario”.
“Abbiamo perseguito insieme una strada difficile – dice ancora il leader dei metalmeccanici della Uil – venivamo già da una situazione di crisi precedente alla pandemia e abbiamo sempre avuto la capacità di contestualizzare le nostre richieste in base al momento che vivevamo”.
“Questo contratto – sottolinea – è frutto di un rinnovamento, siamo stati precursori di alcune tematiche come la formazione, il welfare contrattuale, e molti altri strumenti che abbiamo voluto valorizzare. Non abbiamo sottovalutato l’aspetto economico e salariale, ma lo abbiamo ripreso in questo confronto. È stato difficile – dice Palombella – la nostra è una piattaforma ambiziosa ma giusta. Su questa, con tutte le difficoltà, abbiamo iniziato una discussione che ha avuto anche momenti di stop. Ci sono ancora distanze tra noi e Federmeccanica-Assistal, tuttavia non abbiamo mai smesso di parlarci e di lavorare. Registrare differenze è normale, ma provare a superarle fa fare passi avanti”.
“Valorizziamo quindi il lavoro che è stato fatto e proviamo ad andare avanti”, conclude.