messico - mercato delle case usate

Messico: dinamico il mercato delle case usate

Il mercato immobiliare a Città del Messico è rimasto stabile nonostante la situazione causata dall’emergenza Covid: nel secondo trimestre gli acquisti e le vendite sono diminuiti leggermente e sono aumentati i contratti di locazione.

Nel secondo trimestre le compravendite sono rimaste stabili e non si è registrato un aumento significativo dei prezzi al metro quadro; lo stesso è avvenuto con le richieste di acquisto, raggiungendo, a settembre, gli stessi numeri registrati a gennaio e febbraio 2020.

“Attualmente il prezzo medio al metro quadro degli immobili usati a Città del Messico – spiega Martín Álvarez, Tecnocasa – è di 1.360 euro, mentre quello delle nuove proprietà è di 1.795 euro”.

advertisement

L’area della città in cui si riscontra il maggior interesse continua ad essere il centro-sud, dove è presente un’elevata concentrazione di servizi. I tempi di vendita sono di circa 60 giorni. La maggior parte delle richieste sono di acquisto (60%), meno in affitto (40%).

“Gli acquisti – continua Alvarez – vengono effettuati in contanti per il 43%, mentre ricorrono al mutuo il 57% dei soggetti. I crediti vanno da mutui governativi a prestiti bancari puri.”

A comprare casa sono sia uomini che donne, per la maggior parte Messicani stessi, di età compresa tra i 30 e i 55 anni, impiegati, alla ricerca della casa per uso diretto, anche se non mancano gli investitori. La tipologia preferita è quella medio-usata e si aggira intorno ai 90 mq, con la presenza di ascensore e spazi verdi comuni. Per chi investe il rendimento lordo annuo per un bilocale si attesta intorno al 5-7%.

messico - mercato delle case usate