Riccardo Ladinetti al Cagliari? La trattativa forse si è fermata

Riccardo Ladinetti

Riccardo Ladinetti sarebbe dovuto passare all’Inter secondo quanto confermato da varie testate.

L’operazione, quindi, sarebbe stata voluta per riportare Nainggolan al Cagliari ma questa trattativa avrebbe subìto un brusco arresto. Le motivazioni? Cercheremo di affrontarle in questo breve focus.

Le voci sul mercato

In questi giorni iniziano nuovamente a circolare varie supposizioni ed indiscrezioni in vista della pausa invernale rispetto a vendite, cessioni e ritorni in squadra. Per quel che riguarda il calciomercato Cagliari, per esempio, il dibattito si fa molto caldo rispetto alla questione Riccardo Ladinetti.

Dopo l’anomalo stop della trattativa con l’Inter resta da capire come si muoverà la società rosso blu, notoriamente interessata a riportare Radja Nainggolan in rosa. Inoltre Simone Pinna, terzino rossoblù, resterà in squadra per provare a dimostrare le sue migliori possibilità al fianco del nuovo acquistato, Zappa.

advertisement

La trattativa è chiusa?

I movimenti del mercato, quindi, restano attivi anche ora che la sessione è chiusa e in molti sono convinti che Ladinetti resti ancora un osservato speciale per l’Inter, soprattutto vista la convinzione di Conte di voler giocare un modulo che ancora non premia i suoi migliori giocatori. Dall’inizio del calciomercato l’argomento più discusso era stato proprio quello di Landinetti e dell’affare Nainggolan.

Saltata la trattativa, tuttavia, il rossoblù è finito in prestito all’Olbia ma rimane un osservato speciale da Milano. Difatti i vertici interisti hanno raggiunto di persona la Sardegna per osservare le prestazioni del giovane terzino e formulare varie ipotesi di acquisto o prestito.

Conte e Nainggolan

Il punto è che Conte ha più volte lasciato intendere che Nainggolan non rientra nella sua idea di gioco. Da sempre promotore del 3-5-2 non sembra esserci spazio per questo centrocampista, solitamente mezzala o mediano davanti alla difesa. È un atleta di grande forza fisica e dalle ottime doti muscolari, senza contare le sue capacità in pressing e di recupero palla.

Si inserisce perfettamente nelle offensive e la sua tecnica è più che discreta. Spesso ha giocato come regista e nella sua militanza al Cagliari è stato presto soprannominato Ninja per il suo stile di gioco.

Dopo la partita con il Parma i tifosi rossoblù erano insorti contro Conte per via delle sue esternazioni rispetto alla prestazione del Ninja che, ovviamente, non sono state ritenute sufficienti. In conferenza stampa Conte aveva pronunciato un serafico “Giudicate voi la prestazione…  c’è chi entra prima e in forma, chi dopo e chi mai”. Il suo riferimento, ovviamente, era a Nainggolan ed è proprio questa uscita che ha sollevato i tifosi del Cagliari che non vedono l’ora che il loro Ninja possa tornare.

In attesa di gennaio 2021

Al contrario Ladinetti sembra rispecchiare molto di più il gioco di Conte e, per questo, l’Inter continua a tenere gli occhi incollati alle sue prestazioni. Nonostante la giovanissima età il cagliaritano ha personalità da vendere in campo ed è un centrocampista che potrebbe colmare l’attuale vuoto che vive il 3-5-2 interista. È proprio dal centrocampo che potrebbe sbloccarsi nuovamente la trattativa con il Cagliari per riavere in dietro il Ninja. Le trattative, tuttavia, sono ferme e riapriranno a gennaio per cui al momento tutto quello che circola è solamente un incessante mormorio che si concretizzerà dopo la pausa invernale.