Perché gli operatori regalano i bonus

Bonus

L’elemento posto maggiormente in risalto su qualsiasi sito di scommesse è il bonus di benvenuto, di fatto il vero ‘biglietto da visita’ di ogni operatore con regolare licenza AAMS.

Al giorno d’oggi tutti i bookmaker italiani offrono ai nuovi clienti l’opportunità di usufruire di una determinata promozione all’apertura del conto gioco. Le ragioni di tale scelta sono da ricondurre in primis alla volontà di attrarre più clienti possibili e il miglior modo per riuscire in tale intento è offrire loro un servizio che garantisca una o più giocate senza rischio. Un’altra motivazione potrebbe essere riconducibile alla chiusura delle sale scommesse e alla necessità di dover trainare il settore betting solo con l’online.

Sostanzialmente le promo di benvenuto possono essere di tre tipi: senza deposito (veri e propri free bonus), rimborso sulla prima ricarica e rimborso sulla prima scommessa effettuata.

L’importanza dei Bonus senza deposito

I bonus senza deposito sono da sempre i più gettonati da parte degli appassionati di betting. Il motivo è semplice: come intuibile dalla dicitura stessa, tale tipologia di promozione offre l’opportunità di ottenere una somma di denaro spendibile in scommesse sportive (o in altri prodotti presenti su un bookmaker come il Casino, il Poker o il Bingo), senza lobbligo di effettuare una ricarica. Precisiamo sin da subito che le somme erogate dal bookmaker non sono prelevabili nell’immediato e sono soggette a determinati requisiti di puntata. Solo le vincite derivanti dalle puntate effettuate con tali bonus saranno prelevabili. Ad ogni modo, per aderire correttamente ad una promo di questo tipo è necessario effettuare tre step: iscriversi al sito di scommesse completando il form di registrazione con i propri dati personali; inviare al bookmaker i propri documenti d’identità via mail; accettare l’offerta fatta pervenire tramite mail, sms o sul proprio account associato al bookmaker.

I più interessanti bonus senza deposito sono, a nostro avviso, quelli multiprodotto, ossia quelli applicabili indistintamente a tutte le aree di un bookmaker: scommesse, casino, bingo, poker e così via. Tale tipologia di bonus è l’ideale per i tipster che amano spaziare dalle scommesse sportive ai tavoli da poker, passando per le slot e i giochi di carte. Al giorno d’oggi, tuttavia, i bonus multiprodotto si contano sul palmo di una mano. Buona parte degli operatori, infatti, preferisce puntare su una specifica area del proprio sito. Da questo punto di vista la tendenza dei bookmaker è quella di privilegiare la sezione Casino; quasi tutti i siti di scommesse, infatti, garantiscono ai nuovi clienti dei free spins (giri gratis) utilizzabili per le slot.

Meno frequenti, invece, le free bet per le scommesse sportive. Il motivo di tale scelta è legato – a nostro avviso – alla necessità di invogliare gli utenti ad allargare i propri orizzonti poiché la stragrande maggioranza degli scommettitori italiani è interessato al betting sportivo. Per fare in modo che l’attenzione del tipster non sia rivolta esclusivamente sulle scommesse è necessario promuovere gli altri prodotti del sito con delle offerte che vadano al di là del rimborso sulla prima ricarica effettuata. Ad ogni modo, le offerte di benvenuto senza deposito per le scommesse sportive restano le più apprezzate, specie agli occhi dei tipster alle prime armi. 

Le altre tipologie di bonus

Come anticipato, esistono altre tipologie di offerte di benvenuto. Pur non avendo lo stesso appeal dei bonus senza deposito, promozioni come il rimborso sulla prima ricarica effettuata o sulla prima scommessa effettuata costituiscono senza alcun dubbio degli ottimi incentivi per i nuovi clienti. Anche durante il primo lockdown, in cui si ebbe una sorta di black hole per le scommesse sportive, i bookmaker hanno mantenuto le proprie offerte di benvenuto.

L’idea di base che spinge gli operatori a proporre welcome bonus di questo tipo è la medesima: la necessità di instaurare sin dal principio un rapporto di fidelizzazione con il nuovo cliente. Sostanzialmente le due offerte appena menzionate sono molto simili: nel primo caso il bookmaker erogherà un rimborso (la % è a discrezione dell’operatore) sul primo versamento; nel secondo caso il bookmaker ti dice: “ricarica il conto e piazza una scommessa; se la prima giocata è perdente non preoccuparti perché sarai rimborsato”.