Il cantante Namadingo ospite di Radio Night Caffè

Namadingo ospite a Radio Night Caffè
Namadingo ospite a Radio Night Caffè

Sabato 14 novembre, alle ore 16:00, il cantante del Malawi Namadingo sarà ospite del programma web/social “Radio Night Caffè”.
Per seguire la diretta, si possono utilizzare i seguenti canali social: Facebook, Youtube, Periscope e Twitch.
L’evento vedrà protagonista del programma la star del Malawi, alla quale era stata data molta visibilità sulla pagina Facebook del programma stesso: in questa, infatti, era stato pubblicato un video che vede l’artista insieme a Giddes Chalamanda, un simpatico cantante 90enne, mentre duettano in una canzone di straordinaria bellezza.
Il video, ad oggi, ha raggiunto oltre un milione e settecentomila persone, creato oltre 13.000 condivisioni e ottenuto 5.000 like, solo nella pagina Facebook del programma.

Namadingo ospite a Radio Night Caffè
Namadingo ospite a Radio Night Caffè

Ma chi è Namadingo?
Patience Namadingo è un cantautore e compositore del Malawi, primogenito della famiglia, e proviene dal villaggio di Kapalamula, T/A Nsamala, nel distretto di Balaka.
I suoi primi anni di scuola elementare li ha trascorsi a Lilongwe, mentre parte della sua infanzia a Mzuzu, dove ha frequentato la scuola secondaria a Chipasula Secondary School;  successivamente si è spostato nel Sud Africa dove ha studiato musica e arte alla National School of the Arts di Johannesburg.
A differenza di molti musicisti, egli, non ha frequentato nessuna lezione di musica durante l’infanzia, né ha partecipato a cori o gruppi di canto.
Appassionato di calcio sin da giovane, si allenava in un campetto della chiesa dove, prima dell’allenamento, i bambini avevano anche la possibilità di utilizzare strumenti musicali.
Grazie a questa possibilità, Namadingo, è riuscito a creare il suo primo gruppo musicale (“Salvation Zone”), composto da sei ragazzi.
Tra le sue due grandi passioni, musica e calcio, scelse di seguire quella della musica e nel 2007 registra il suo primo album “Goseni”, finanziato dalla madre, autrice di ben due canzoni contenute nell’album.
Questo primo tentativo non diede, però, grandi soddisfazioni all’autore; nonostante questo, egli decise di impiegare gli anni successivi ad esercitarsi e comporre, imparando a suonare il pianoforte.
Nel 2010, infine, pubblicò l’album “Tiri ndi Yesu” che diede una svolta alla sua carriera, scalando le classifiche Mtendere e diventando uno degli album gospel più venduti tra il 2010 e il 2012.