Makeathon organizzato da Abinsula

Makeathon

Abinsula organizza Makeathon.

Un montepremi da 10mila euro: questa l’ultima importante novità in ordine di tempo rispetto all’organizzazione del “Makeathon” griffato Abinsula ed inserito nel quadro delle attività del progetto della Fondazione di Sardegna “Innois – Innovazione e Idee per la Sardegna”, i cui partner sono appunto CDP Venture Capital Sgr – Fondo Nazionale per l’innovazione e Banco di Sardegna.

Un ulteriore stimolo alla partecipazione (gratuita) oltre che l’immaginazione, quella che supportata dalle competenze dà vita all’innovazione.

advertisement

L’hackathon “Makeathon” inoltre può essere la molla capace di far scattare il futuro in aiuto del pre- sente. L’innovazione si mette al servizio della quotidianità, declinata in idee messe al servizio della communità attraverso lo sviluppo di soluzioni  e tecnologie in contrasto all’emergenza Covid. Il montepremi è finanziato daAbinsula,Fondazione di Sardegna e CDP Venture Capital Sgr

– Fondo Nazionale per l’innovazione, main partner dell’iniziativa.

“Makeathon” è infatti il primo #InnoisMake, una tre giorni di lavori online con inizio delle attività fis- sato per le ore 9,30 di giovedì 3 dicembre e chiusura programmata per le ore 12 di sabato 5 di- cembre 2020. Destinatari dell’evento sono certamente makers e fab lab, ma anche imprenditori, designer e studenti: primi e principali attori sulla scena dell’innovazione. L’evento si svolgerà online. Per iscriversi sarà necessario compilare l’apposito form entro venerdì 27 novembre 2020: info e iscrizioni: https://www.innois.it/portfolio/makeathon/. È possibile iscriversi al “Makeathon” individualmente o in team. La partecipazione è assolutamente gratuita.

Antonio Solinas, head of research for innovation Abinsula: “Fondamentale affrontare le situa- zioni complesse e le difficoltà con un approccio propositivo e innovativo. Ancora di più oggi, momento in cui facciamo i conti con una pandemia globale che sembra minare certezze e pre- supposti del vivere, studiare, lavorare, immaginare e progettare comune.

Ma è proprio questo infatti il momento di fare. Questo il momento in cui le idee devono prendere forma e provare a con- cretizzarsi. Questo il momento in cui i maker devono e possono fare la differenza. In tal senso Makeathon rappresenta una bella sfida per chiunque vorrà partecipare. Una sfida bella e affa- scinante, aperta a tutti assolutamente gratuita ma con un importante premio in palio. Diamo forma alle nostre idee. Un’esigenza del presente proiettata sul futuro”.

In linea con le finalità proposte si rivela la collaborazione con CDP Venture Capital Sgr – Fondo Nazionale per l’innovazione – partner principale dell’iniziativa -, fondo che nasce con l’obietti- vo di rendere il venture capital asse portante dello sviluppo economico e dell’innovazione del Paese, creando i presupposti per una crescita complessiva e sostenibile dell’ecosistema venture capital, puntando fra l’altro sul coinvolgimento di aziende, investitori e startup in modo da creare momenti di condivisione e nuove opportunità

Una vera e propria sfida di making, che avrà come protagonisti makers e Fab Lab e come obiet- tivo lo sviluppo di soluzioni e tecnologie (prototipati con paradigmi di fabbricazione digitale) in grado di rispondere a nuove esigenze, individuali e collettive, in vista della nuova, attuale futura normalità. Questi alcuni ambiti di interesse su cui costruire le proposte concrete: scolastico e educativo; Pubblica Amministrazione; sanitario e/o odontoiatrico; agricoltura; trasporti; altro (convivenza in ambiente lavorativo, etc). Output finale? La realizzazione di un prototipo, me- diante fabbricazione digitale o con tecnologie di prototipazione rapida (Arduino, Raspberry PI).