Felice del Gaudio - Harmonia Mundi

L’album: “Harmonia Mundi”

Harmonia Mundi è il settimo album da solista di Felice Del Gaudio. Vivere l’armonia del mondo, attraverso la contemplazione e la riflessione, è lo scopo finale del progetto dell’artista lucano che, con questa sorta di “best of” raccontato in nove tracce, regala la sua strenna natalizia a fan e appassionati di musica di altissima qualità.

Il basso elettrico, in tutte le sue sfaccettature più varie, si trasferisce in mondi e Paesi come un esploratore della Terra e del cosmo interiore dell’uomo. La raccolta contiene brani già incisi e rimasterizzati per l’occasione, con l’aggiunta di un inedito – composto durante il lockdown primaverile del 2020, intitolato Santojanni – in cui descrive quell’isola di fronte alla cittadina di

Maratea in Lucania, sua terra d’origine, come un “luogo magico”.

advertisement

Le tracce

Gli altri brani sono:

  • Amaratea (un gioco di parole: dedicato a Maratea – cittadina lucana ma anche amara-tea, facendo riferimento all’amarezza evocata dal luogo natio);
  • Harmonia Mundi (brano realizzato con gli armonici del basso elettrico, pensando alla connessione tra universo e uomo in una proiezione verticale;
  • Irta (l’anagramma di una persona a cui racconta di essere stato molto legato in gioventù);
  • Fiore per Bach (dove Felice s’ispira a una suite di J.S. Bach rivisitata con il basso fretless e contrabbasso;
  • Lacus Niger (traduzione latina del suo luogo di nascita, Lagonegro appunto);
  • Renata song (dedicato alla sua compagna);
  • Terra del Sud (omaggio alle sue radici profonde);
  • Up Town (composta dopo aver vissuto a New York).

Un album che contiene nomadismo culturale, bellezza interiore ed esperienza meditativa.

Felice del Gaudio: note biografiche

Felice Del Gaudio - Harmonia MundiFelice Del Gaudio, bassista e contrabbassista, è nato a Lagonegro. Diplomato in musica jazz, al conservatorio di Adria, vive a Bologna dal 1984.

Tra gli altri ha collaborato con:

  • P.Wertico, Lucio Dalla, Il Quartetto d’ Archi dell’Opera di Berlino, Hengel Gualdi;
  • Pier Giorgio Farina, Raphael Gualazzi, Daniele Dibonaventura, Biagio Antonacci;
  • Amii Stewart, Andrea Griminelli, Claudio Lolli.

Ha pubblicato quattro metodi per lo studio del basso, un dvd didattico e ha al suo attivo più di centocinquanta registrazioni discografiche e diversi album come solista e leader. Ha suonato in festival di musica in tutto il mondo.