“Donne, Lockdown e Violenza” a Somma Vesuviana

task force sulle scuole
Di Sarno, Sindaco di Somma Vesuviana.

“Donne, Lockdown e Violenza” a Somma Vesuviana.

Di Sarno (sindaco): “Sindaci, psicologhe, dipendenti, di ben 6 comuni hanno dato vita ad un video per sensibilizzare la popolazione e lanciare #INSIEMECONTROLAVIOLENZASULLEDONNE.  Invitiamo i cittadini di Somma Vesuviana, Brusciano, Castello di Cisterna, Mariglianella, Marigliano e San Vitaliano ad inviarci una foto o una frase contro la violenza sulle donne. Miglioriamo sul fronte Covid anche se a Somma gli edifici scolastici al momento non riapriranno”.

Questa mattina assessori donna insieme all’apertura della “cassetta rossa” .

advertisement

Il video scaricabile da:

https://m.facebook.com/watch/?v=951814308559367&_rdr l’appello di psicologi – sindaci –  Insieme per eliminare la violenza sulle donne.

“In occasione del 25 novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, lanciamo “Donne, Lockdown e Violenza”. I sindaci dell’Ambito Territoriale 22 e dunque di Somma Vesuviana, Marigliano, Mariglianella, Brusciano, San Vitaliano e Castello di Cisterna, gli assessori, l’Ufficio di Piano, le Assistenti Sociali e Psicologhe degli stessi Comuni promuovono #INSIEMECONTROLAVIOLENZASULLEDONNE.

Tutti insieme abbiamo dato vita ad un video. In un momento storico così difficile per tutti vogliamo condividere con i cittadini un messaggio contro la violenza sulle donne.E’ giusto esserci oggi per lasciare l’unico segno che vogliamo ci sia sul volto di ogni donna e di ogni bambino violato, il RISPETTO”. Lo ha annunciato ora, Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano.

“Invitiamo i cittadini di Somma Vesuviana, Brusciano, Castello di Cisterna, Mariglianella, Marigliano e San Vitaliano  – ha proseguito Di Sarno – ad inviarci una foto o una frase contro la violenza sulle donne. I lavori inviati saranno sottoposti ad una commissione giudicatrice che premierà il contributo più significativo sulla tematica, il quale diventerà il simbolo rappresentativo delle iniziative di sensibilizzazione e di intervento dell’Ambito Territoriale Sociale N 22 contro la Violenza DI genere ed IN genere. Aggiungete  #diamorenonsimuore al vostro lavoro ed inviatelo a: diamorenonsimuore.ambito22@gmail.com entro le ore 24 del 27 Dicembre 2020. Uniamoci all’impegno contro la violenza”.

L’annuncio del Museo Virtuale dedicato alle donne.

“E Somma Vesuviana ha ultimato il progetto per la realizzazione di un Museo Virtuale sulle donne – ha proseguito Di Sarno –  Politiche Sociali e Pari Opportunità. Si tratterà di una piattaforma online che metterà in rete tutte le scuole di Somma Vesuviana ed aperta alla città. Tutti potranno entrare in questo museo anche se virtuale, dove sarà possibile vedere video, foto, testi che racconteranno il contributo dato dalla cultura femminile alla nascita e crescita di una società civile”.

In giunta ben 3 assessori su 7 sono donne ed anche con ruoli importanti.

E questa mattina le tre esponenti donna della giunta sommese: Rosalinda Perna, ai Beni Culturali, Elena Di Marzo all’Urbanistica, Maria La Montagna alle Pari Opportunità con il sindaco Salvatore Di Sarno, l’Assessore alle Politiche Sociali, Sergio D’Avino, la Presidente dell’Associazione EvaProEva hanno aperto la “cassetta postale rossa” situata nella piazza centrale Vittorio Emanuele III dove tutte le donne vittime di violenza e comunque tutti coloro i quali sono vittime di violenza, possono lasciare le lettere – denuncia.

https://m.facebook.com/watch/?v=951814308559367&_rdr l’appello di psicologi – sindaci –

Intanto c’è anche l’aggiornamento sulla situazione Covid.

“Manteniamo gli edifici scolastici di ogni ordine e grado chiusi sicuramente fino al 29 Novembre, poi decideremo nelle prossime ore. Comunque la situazione è in miglioramento – ha concluso Salvatore Di Sarno – grazie anche alle misure di sicurezza stabilite da questa Amministrazione a metà Ottobre ed anche di recente come la chiusura degli edifici scolastici, l’obbligo della mascherina, l’obbligo della sanificazione settimanale in tutti i supermercati e non solo, l’obbligo della sanificazione nei parchi residenziali e condomini.

La situazione attuale è di 44 nuovi positivi in due giorni, dunque una media molto più bassa rispetto a quella di 55 – 60 giornaliera di prima, 709 positivi attuali di cui 18 ricoverati in ospedale. Diminuisce anche il numero delle persone in sorveglianza sanitaria. Attualmente abbiamo 96 persone in sorveglianza sanitaria ed abbiamo anche 24 nuovi guariti”.