SIGEA, a 20 anni dalla Convenzione Europea

SIGEA

Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA)

Venti anni fa la Convenzione Europea sul Paesaggio – Quattro anni fa il terremoto nel Centro Italia.

Ma cosa rappresenterà il Paesaggio quando saremo nell’era Post Covid?

Fiore (Pres. Nazionale SIGEA) : “Abbiamo messo insieme ricercatori, scienziati, associazioni, Università”.

A 20 anni dalla Convenzione Europea: “Il paesaggio come volano per lo sviluppo di una società diversa”.  Un grande evento organizzato da SIGEA – Istituto Nazionale di BioArchitettura  con la partecipazione delle Università Italiane – INGV – ISPRA e associazioni nazionali del settore.

Interverranno tra gli altri: l’economista Giulio Sapelli – il Presidente Nazionale dell’Istituto di BioArchitettura, Anna Carulli – il Presidente dell’Istituto Alcide Cervi, Albertina Soliani ed ancora Domenico Nicoletti dell’Osservatorio Europeo del Paesaggio, ma saranno più di 30 a confronto online.

La diretta, Domani, Martedì 20 Ottobre dalle ore 9 e 30 su: https://it-it.facebook.com/Sigea.Societa.Italiana.di.Geologia.Ambientale/

 “Vent’anni fa la Convenzione europea del Paesaggio e domani scienziati, ricercatori, rappresentanti delle istituzioni, daranno vita ad una Convention Nazionale online alla quale sarà possibile assistere a partire dalle ore 9 e 30.

La Società Italiana di Geologia Ambientale in collaborazione con Istituto nazionale di BIoArchitettura e la Scuola di Paesaggio Emilio Sereni, ha organizzato il webinar dal titolo: Il paesaggio come volano per lo sviluppo di una società diversa a vent’anni dalla Convenzione europea del Paesaggio. L’evento a partecipazione libera vuole raccogliere, a 20 anni dalla Convenzione europea del paesaggio, le riflessioni degli esperti nel settore.

La Convenzione europea del Paesaggio è stata adottata dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa a Strasburgo nel luglio 2000 ed è stata aperta alla firma degli Stati membri a Firenze il 20 ottobre 2000.

Obiettivi della Convenzione sono la promozione della protezione, gestione e pianificazione dei paesaggi europei e di favorire la cooperazione europea. Essa è parte del lavoro del Consiglio d’Europa sul patrimonio culturale e naturale, sulla pianificazione territoriale e sulla tutela dell’ambiente”.

Lo ha affermato Antonello Fiore, Presidente Nazionale della Società Italiana di Geologia Ambientale, alla vigilia dell’evento che vedrà insieme numerosissimi esperti del Paesaggio.

Si inizierà alle ore 9 e 30 con l’intervento del Ministero dei Beni e attività Culturali, poi a seguire il webinar, moderato da Francesco Cancellieri della Società Italiana di Geologia Ambientale – Sigea, vedrà intervenire  Michele Orifici, sempre della Società Italiana di Geologia Ambientale, Giuseppe Collura, Presidente dell’ Ordine Geologi della Sicilia, Anna Carulli, Presidente Nazionale dell’ Istituto Nazionale di BioARchitettura, Albertina Soliani , Presidente  dell’ Istituto Alcide Cervi. Alle ore

10.00 il tema sarà: “La Convenzione Europea del Paesaggio: un progetto sostenibile per l’ambiente e per l’uomo” con Francesca Mazzino del Dipartimento di Architettura e Design, Università di Genova.

L’economista Giulio Sapelli dell’Università degli Studi di Milano si soffermerà su “Il paesaggio: un bene comune”.

 Invece  Parchi&Paesaggio  sarà il tema trattato da  Domenico Nicoletti dell’Osservatorio Europeo del Paesaggio di Arco Latino,

Tanti saranno i personaggi del mondo accademico, scientifico, associazionistico che da anni si battono per la tutela del Paesaggio.

Alle ore 11.00  – Le trame storiche del paesaggio agrario: la lunga costruzione di un patrimonio  con Rossano Pazzagli  dell’Università del Molise – Scuola di Paesaggio Emilio Sereni.

A seguire ancora una Lente d’ingrandimento su archeologia industriale e paesaggi industriali abbandonati con Milena Matteini dell’Associazione Giardini e Paesaggi; alle ore 11 e 40: ” Cercatori di Paesaggi, cercatori di Bellezza!” con  Salvatore Scuto, già Soprintendente BB.CC.AA. Regione Siciliana.

Dall’Urbanistica alla Next generation.

L’esperto Maurizio Erbicella relazionerà su: Paesaggio, Ambiente ed Urbanistica: le nuove sfide per il governo del territorio

Poi toccherà a “Convenzione Europea del Paesaggio e Next generation EU” con Flora Vallone dell’ Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio.

In tarda mattinata e dunque alle ore 12 e 40, Luisa Pedrazzini della Regione Lombardia, si soffermerà su: “Strumenti innovativi per valorizzare il paesaggio: il contributo della programmazione comunitaria 21-27” .

 Da Agenda 21 con Daniela Luise al rischio desertificazione del Paesaggio Mediterraneo con Rachele Castro dell’Istituto di Ricerca, Sviluppo e Sperimentazione sull’Ambiente ed il Territorio, domani sarà un’intera giornata che i ricercatori italiani di vari Enti, organizzazioni, associazioni nazionali, dedicheranno al ventennale della Convenzione Europea sul Paesaggio.

La parte pomeridiana vedrà la moderazione di Francesca Lugeri  dell‘ Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale.

Anche nel pomeriggio un grande parterre con: Approccio olistico al paesaggio sarà la relazione di Giuseppe Scannella dell’Istituto Nazionale di BioARchitettura; Consapevolezze ed effetti socio-economici della tutela ambientale nelle aree interne italiane  con Bernardino Romano dell’ Università degli Studi dell’Aquila.

Ed ancora: “Disciplinare il rapporto tra urbanistica e paesaggio per un diverso presente” con Francesco Rotondo dell’Università Politecnica delle Marche; Paesaggio e rischio desertificazione in area mediterranea. Possibili scenari conRachele Castro dell Istituto di Ricerca, Sviluppo e Sperimentazione sull’Ambiente ed il Territorio.

L’ultima parte dalle ore 16 e 40 sarà dedicata a temi ugualmente delicati come la tutela, il bene comune e il Green Deal europeo.

Alle ore 16.40: “Tutela del paesaggio, consumo di suolo e rischio idrogeologico con Guido Paliaga del CNR-IRPI; alle ore 17 “Il Paesaggio: un formidabile strumento per insegnare la prevenzione dei rischi e lo sviluppo sostenibile” con  Giovanna Piangiamore  dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia – INGV

E il Paesaggio post Covid?

Alle 17 e 20 un tema innovativo: “Ambiente e Paesaggio post-COVID19; rilancio o frenata?” con Sergio Malcevschi  del Coordinamento delle Associazioni tecnico – scientifiche  per l’Ambiente ed il Paesaggio;  alle 17.40 Il ruolo del paesaggio nel Green Deal europeo e nell’attuazione delle nuove Strategie ambientali conCarmela Cascone dell‘ Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale – ISPRA.

Chiusura su: “Paesaggio bene comune tra ostacoli e opportunità” con Serena D’Ambrogi, Gioia Gibelli, Giuanluigi Pirrera & Riccardo Santolini della Società Italiana di Ecologia del Paesaggio, a seguire Vincent Ottaviani Vice Presidente Nazionale della SIGEA.