Sesso e lockdown: la riscoperta del piacere di coppia

Il periodo di isolamento sociale a cui ci ha costretti la pandemia globale da Covid-19 ha modificato per sempre le nostre abitudini. Ma i risultati di questo cambiamento non sono stati tutti negativi. Uno dei risultati più sorprendenti di questa situazione è stato un aumento incredibile dei numeri e del fatturato dell’industria del “sextech”. L’altro, forse più interessante, è che il periodo di chiusura ha permesso a molte coppie di lunga durata di riscoprire la propria intimità e di ritrovare quella complicità tra le lenzuola molto spesso messa in secondo piano dalla routine e dalle preoccupazioni della vita quotidiana.

Il boom dei sex toys

Partiamo da alcuni numeri interessanti. Le ricerche di mercato hanno sottolineato come l’interesse per gli oggetti di piacere sia aumentato in media del 110%. A guidare la speciale classifica dei toys più ricercati i classici vibratori (+161,6% nelle intenzioni di acquisto), seguiti da quelli per gli uomini (+136,6%), dagli oggetti dedicati alla pianificazione familiare (+115%), dai Dildo (+71,5%), dai preservativi (+45,2%) e dai lubrificanti intimi (+43,8%). Ma il dato forse più significativo è che a interessarsi di questi oggetti, sempre più performanti e curati, sia dal punto di vista del design che dei materiali, non sono stati soltanto i single: anche le coppie, più o meno consolidate, hanno optato per i sex toys per dare nuovo slancio alle proprie relazioni o semplicemente per sperimentare qualcosa di nuovo.

La riscoperta del piacere: i sex toys per la coppia

Anche in questo caso sono gli studi di settore a darci man forte. Studi che confermano come gli amanti più attivi in questo strano periodo non siano stati i single ma le coppie di lungo corso. E se da una parte il distanziamento ha obbligato le persone senza una relazione stabile a cercare nuovi modi per esprimere la propria sessualità, dall’altra ha spinto le coppie a cercare nuovi modi per stimolare l’intimità all’interno delle mura domestiche. L’isolamento si è dunque rivelato una grandissima opportunità per riconnettersi con la propria intimità e con quella del rispettivo partner. Per questo motivo si è registrato un vero e proprio boom degli oggetti di piacere dedicati a lui e lei.

advertisement

In questo ambito spicca l’esempio dell’e-commerce Real Sex Doll, diventato in pochi mesi punto di riferimento del settore sex toys, e in particolare del segmento bambole sessuali realistiche in silicone. Specializzato in prodotti di altissimo livello, realizzati in materiali anallergici come il Premium silicone e il TPE per uso medico, il portale ha registrato un incremento delle vendite per alcuni toys come le bambole gonfiabili uomo (in realtà super realistiche), oppure bambole sessuali donne, molto spesso scelte dalle coppie per sperimentare nuove esperienze tra le lenzuola e magari provare pratiche come il threesome senza incorrere in problemi di gelosia e incomprensioni.

E questo è solo un esempio. In linea di massima il rapporto di coppia è uscito rafforzato dall’isolamento obbligato. A confermarlo è anche un recente studio di AISPA (Associazione Italiana sessuologia applicata): delle 2mila persone intervistate ben il 70% ha dichiarato di sentirsi più unito al partner. I motivi? Con più tempo a disposizione i conviventi hanno riscoperto aspetti come la dedizione, la premura, l’attenzione ai particolari e la voglia di esplorare nuovi confini.

Le nuove frontiere del sesso: app e sextech

Stimolato dalle restrizioni e dall’aumento di interesse, il mondo del sextech ha lanciato nuovi prodotti e nuovi modi per vivere la sessualità. Uno dei più interessanti, nell’era degli smartphone, è stato quello del lancio di app che forniscono servizi di audio guide erotiche. Tre i nomi di riferimento a livello europeo. La spagnola Emjoy ha registrato dall’inizio del lockdown un +45% alla voce download e un incremento del 160% nell’utilizzo. Molti e diversificati i servizi offerti: si va da saggi e studi scientifici sulla ricerca del piacere sessuale, sul desiderio e sull’autostima fino ad arrivare alla mappatura del proprio percorso di benessere sessuale.

Alla voce download ha fatto ancora meglio l’inglese Ferly, cresciuta del 65%. Ferly è l’ideale sia per i single che per le coppie e tramite un percorso di autoconsapevolezza mira a far migliorare il proprio rapporto col sesso. Tra le possibilità offerte dall’app quella di ascoltare racconti erotici, leggere gli articoli della comunità scientifica sui rapporti sessuali e mettere in pratica una lunga serie di suggerimenti su come stimolare in modi nuovi sé stessi e il proprio partner.

Numeri simili anche per l’app tedesca Beducated, dedicata principalmente al miglioramento dell’autoconsapevolezza sessuale tramite corsi dedicati a tutte le sfumature dell’erotismo. I dati registrati dal sito parlano di un +189% nel livello di attività degli utenti e di un +57% nei download nel solo periodo febbraio – marzo 2020.