Santa Teresa Gallura. Nadia Matta neo sindaca

nuovo Consiglio comunale

E così, dopo 45 anni, alla guida del Comune di Santa Teresa ritorna una donna: Nadia Matta. Nel 1975, infatti, fu la signora Franca Colombo, insegnante alle elementari come la neo sindaca.
E’ una bella soddisfazione, insomma, per Nadia Matta, consigliere di opposizione nell’amministrazione Pisciottu, che alla guida di una lista civica di centrodestra, “Futuro Diverso”, ha prevalso nei confronti di quella di centrosinistra, “Lungoni Adesso”, con capolista Paolo Sardo, assessore nell’amministrazione uscente.

Dopo dieci anni, quindi, si è conclusa l’epoca decennale di Stefano Pisciottu e del centrosinistra, all’interno del quale non sarà facile sanare le ferite che, immancabilmente, lascerà questa sconfitta. Ma, in fondo, “chi è causa del suo mal pianga se stesso”, poiché l’intero apparato delle forze politiche che hanno sostenuto la lista di Paolo Sardo, molto probabilmente erano convinte di avere in tasca la vittoria.

Il centrodestra, per contro, ha lavorato in silenzio, “penetrando” e persuadendo il malcontento di quell’elettorato ostile all’amministrazione Pisciottu, che, per la verità, nel corso dell’ultimo periodo, ha lasciato alquanto a desiderare in tema di scelte economiche e sociali. Le “malelingue”, inoltre, sostengono che una buona fetta dell’elettorato Pd ha voltato le spalle alla lista “Lungoni Adesso”, per le diatribe sorte all’interno della sezione in fase di composizione della lista, oltre agli strascichi emersi in seguito alle primarie.

advertisement

Nadia Matta e la sua squadra, dunque, meritano un ampio plauso per come hanno condotto la campagna elettorale, soprattutto in virtù di un adeguato approccio con il corpo elettorale che, evidentemente, aspettava il classico momento per dire basta ad un’amministrazione che ormai aveva perso il filing con la collettività.

Nadia MattaNadia MattaNadia Matta