Rinvio 16sima edizione Premio Bianca d’Aponte

Rinvio 16sima edizione Premio Bianca d'Aponte
Rinvio 16sima edizione Premio Bianca d'Aponte

Rinvio 16sima edizione Premio Bianca d’Aponte. In programma per il 23 e 24 ottobre al Teatro Metropolitan di Aversa, è rimandata per il covid.

A comunicarlo l’Associazione Bianca d’Aponte. “La decisione nasce dall’impossibilità di garantire le condizioni organizzative ottimali per la riuscita dell’evento – si legge in un comunicato -. A causa dell’aggravarsi della situazione sanitaria, con grande dispiacere siamo costretti a rinviarlo. Avremmo certo garantito il rispetto dei protocolli sicurezza Covid. La situazione generale però non consente lo svolgimento dell’evento”.

Una scelta non facile, presa in considerazione dell’aggravarsi della situazione delle scorse settimane e che oggi appare inevitabile.

“La manifestazione verrà riprogrammata non appena le condizioni lo consentiranno” conclude il comunicato.

Rinvio 16sima edizione Premio Bianca d'Aponte
Rinvio 16sima edizione Premio Bianca d’Aponte

Le dichiarazioni del presidente dell’associazione d’Aponte

Gaetano d’Aponte, presidente dell’Associazione, dopo essersi consultato, per l’ennesima volta con chi attivamente lo affianca nella realizzazione del Premio, nel comunicare la decisione del rinvio ha detto: “fermarsi in vista del traguardo è davvero triste. Era tutto pronto per l’accogliere i tanti partecipanti e per lo svolgimento delle due serate. Ma l’evoluzione della pandemia e la priorità di salvaguardare la salute delle cantautrici finaliste e degli ospiti che sarebbero arrivati da ogni parte d’Italia avvalendosi dei più svariati mezzi di trasporto pubblico, ci ha indotti ad assumere una decisione che abbiamo cercato in tutti i modi di scongiurare. Sarebbe, peraltro, stata un’edizione snaturata per chi conosce il Premio e sa che a prevalere sono i rapporti umani, la goliardia e la gioia di condividere momenti e spazi. Ma l’edizione resta e, appena le condizioni lo consentiranno, ci ritroveremo”.

Il direttore artistico Spinetti.

Ferruccio Spinetti, direttore artistico, ha ricordato a sua volta che: “il Premio Bianca d’Aponte è principalmente una festa della musica, prima che un concorso per cantautrici. La festa, quindi, è solo rimandata. Ringrazio tutti gli ospiti che mi hanno dato già la loro disponibilità a tornare ad Aversa, così come le finaliste. Ed un grazie a Gaetano e a Gennaro Gatto, che lo affianca nell’organizzazione, per la loro passione e dedizione verso questo meraviglioso Premio. Ci vediamo appena saremo usciti da questo delicatissimo momento”.

Il plauso del Sindaco Golia.

Il sindaco della Città di Aversa, Alfonso Golia, ha dichiarato: “condivido la scelta di posticipare il Premio. Una scelta difficile, presa sicuramente con sofferenza, ma credo che abbia prevalso il grande senso di responsabilità. Riconosco il grande sforzo dell’associazione e degli organizzatori con i quali avevamo condiviso ogni dettaglio per rispettare i protocolli di sicurezza. Il Premio è un evento per la città e sono certo che si recupererà al più presto”.

Il Premio Bianca d’Aponte è l’unico concorso in Italia riservato a cantautrici. Quest’anno le finaliste sono BamBi da Napoli, Simona Boo da Termoli (Campobasso), Ebbanesis da Napoli, Lamante da Piovene Rocchette (Vicenza), La Zero da Piano di Sorrento (Napoli), Lucrezia da Bologna, Miglio da Brescia, Elena Romano da Firenze, Sara Romano da Monreale (Palermo), Veronica da Aversa (Caserta), Chiara White da Firenze.