Giagoni: “Tirrenia chiede dichiarazione incomprensibile”

Giagoni esclude il lockdown e chiede azioni mirate
Giagoni esclude il lockdown e chiede azioni mirate
Giagoni: “Tirrenia chiede dichiarazione incomprensibile”. La dichiarazione di assunzione di rischio e di manleva che la compagnia di navigazione Tirrenia richiede di compilare a tutti gli autotrasportatori prima dell’imbarco è, secondo il capogruppo Lega Salvini Sardegna Dario Giagoni, “Incomprensibile, oltre che non giustificata da alcuna norma statale o regionale”.
Giagoni: "Tirrenia chiede dichiarazione incomprensibile"
Giagoni: “Tirrenia chiede dichiarazione incomprensibile”
Giagoni, primo firmatario di un’interrogazione consiliare, che domanda di far chiarezza sulla vicenda, ha raccolto le proteste di numerosi autotrasportatori preoccupati tanto dalla, non certo velata, minaccia di non farli salire a bordo, quanto per la sottoscrizione di assunzioni di colpa unilaterali che non garantiscono eguale tutela alla loro salute.
“All’art.7 del DPCM 13 ottobre 2020 (obblighi dei vettori e degli armatori) non si fa alcun riferimento all’obbligo di sottoscrivere dichiarazioni similari all’autocertificazione in esame.
Appare, pertanto, incomprensibile imporre agli autotrasportatori la compilazione di una dichiarazione in cui si riconosce l’adozione di tutti i sistemi di sicurezza, atti ad evitare contagi, ad opera della compagnia senza, tra l’altro, averlo realmente constatato.
Inoltre” prosegue “la richiesta di asserire di non aver manifestato sintomi riconducibili al Covid-19 nelle tre settimane precedenti la sottoscrizione non appare congruo con quanto previsto dall’ultimo DPCM che, a differenza di quanto esplicato da Tirrenia, impone limitazioni nel transito a persone che abbiano manifestato sintomatologia nei 14 giorni antecedenti.
Ritengo sia necessaria, pertanto, una modifica a tale autocertificazione atta a renderla in linea con le normative attualmente in vigore.”