Creuza de Mà, in streaming la seconda parte

Creuza de Mà
Al via domani, in streaming, la seconda parte del festival
Creuza de Mà – Musica per cinema, diretto da Gianfranco Cabiddu.
Protagonisti della prima giornata i registi Francesco Cabras e Gianfranco Giagni.

Al via domani (venerdì 30 ottobre) la seconda parte di Creuza de Mà, il festival di musica per cinema diretto dal regista Gianfranco Cabiddu che, dopo la prima tranche di fine agosto a Carloforte, riprende e completa in questo weekend (fino a domenica 1 novembre compresa) il cammino della sua edizione numero quattordici: una seconda parte che, in conformità alle disposizioni del Dpcm del 24 ottobre, si svolgerà non più “in presenza” a Cagliari, ma attraverso internet, con gli incontri che si potranno seguire, secondo gli orari già previsti, in diretta streaming sulla pagina facebook del festival (www.facebook.com/creuzademafestival) e i film in visione invece dalle 14.30 alle 23 su YouTube, attraverso un link privato, dietro prenotazione gratuita via mail all’indirizzo creuzademafestival@gmail.com.

Si comincia dunque domattina (venerdì 30) alle 10.30, con il primo appuntamento online del Campus Musica e Suono per Cinema, il programma didattico che Creuza de Mà porta avanti in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma: un progetto speciale di Alta Formazione promosso dalla Regione Autonoma della Sardegna con la Fondazione Sardegna Film Commission, aperto agli allievi dei corsi di RegiaMontaggio e Suono del CSC e agli studenti del corso di Laurea Magistrale in Scienze della produzione multimediale dell’Università di Cagliari. 

In streaming sulla pagina facebook del festival si potrà seguire l’incontro con i registi Francesco Cabras e Gianfranco Giagni che dialogheranno sul rapporto tra regia, montaggio e musica per documentari e video musicali. Affidata alla conduzione del musicista e musicologo Riccardo Giagni, collaboratore abituale di Creuza de Mà, la conversazione servirà anche a inquadrare e introdurre i lavori dei due registi che il pubblico potrà vedere su YouTube a partire dalle 14.30, prenotandosi tramite mail all’indirizzo creuzademafestival@gmail.com.

advertisement

Di Francesco Cabras, romano di origine sarda, classe 1966, regista, autore, direttore della fotografia e produttore di documentari, videoclip musicali, pubblicità e programmi televisivi, sono in programma due lungometraggi diretti insieme ad Alberto Molinari, attore e regiosta con cui condivide anche le sorti della società di produzione Ganga FilmUna grande fortuna, una sorta di musical-documentario girato nel 2002, che si dipana su una traccia di finzione, un film atipico in cui la storia si esprime essenzialmente attraverso le immagini e la colonna sonora; e The Akram Tree, un documentario del 2011 che si presenta come un viaggio nell’universo del coreografo e danzatore inglese, di origine bengalese, Akram Khan.

Di Gianfranco Giagni – anche lui nato a Roma (1952), regista di documentari (molti dei quali sul cinema e i suoi mestieri), videoclip e serie televisive – si potrà invece vedere “Sogni, sesso e cuori infranti, film documentario del 2019, scritto da Silvana Mazzocchi e Patrizia Pistagnesi, letto e interpretato da Anna Foglietta, prodotto e distribuito dall’Istituto Luce Cinecittà: una controstoria brillante, intima, divertente ma anche drammatica della società e della sessualità nell’Italia degli anni Cinquanta e Sessanta, vista attraverso le migliaia di lettere che le donne italiane scrissero ai più importanti settimanali femminili dell’epoca.

Firma le musiche Riccardo Giagni, al quale spetterà, l’indomani mattina – sabato 31 -, anche la conduzione del secondo incontro in programma per il Campus Musica per Cinema, sempre in streaming a partire dalle 10.30 sulla pagina facebook di Creuza de Mà. 

Si parlerà, in questo caso, del lavoro della registrazione musicale, di montaggio e mixaggio di suoni e musica, in compagnia di quattro specialisti del settore: Marti Jane RobertsonMichele PalmasAntonio Ferraro e Gaetano MussoDalle 14.30 proseguirà poi il focus sul lavoro di Francesco Cabras con la visione (sempre tramite prenotazione gratuita via mail all’indirizzo creuzademafestival@gmail.com) di un’ampia rassegna dei suoi videoclip musicali e di due documentari diretti a quattro mani, anche in questo caso, con Alberto Molinari: “Piccole aragoste crescono, del 2014, e “Anche i pesci piangono, del 2018. Mare e pesca ritornano anche nel terzo filmato in programma sabato, Il clan dei ricciai, scritto e diretto da Pietro Mereu nel 2016.

La quattordicesima edizione del festival Creuza de Mà – Musica per cinema è organizzata dall’associazione culturale Backstage con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, e Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio), del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Comune di Cagliari (Assessorato alla Cultura e Spettacolo) e della Fondazione di Sardegna, con il sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission e del CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia Scuola Nazionale di Cinema per il progetto CAMPUS.
www.musicapercinema.it