Agguato a Nizza in cattedrale, tre morti: una donna è stata decapitata. Il sindaco: “Terrorismo”

Agguato a Nizza
Ad agire un uomo armato di coltello all’interno della cattedrale di Nizza. Una terza persona sarebbe stata colpita davanti alla Chiesa e sarebbe ferita.

ROMA – Tre morti e un ferito grave: è il bilancio di un agguato compiuto da un uomo armato di coltello nella cattedrale nella città di Nizza, nel sud della Francia. Secondo la ricostruzione pubblicata dall’edizione online del quotidiano Le Monde, l’aggressione si è verificata stamane attorno alle nove, nell’area e all’interno della basilica di Notre-Dame de l’Assomption.

All’interno della chiesa una donna è stata decapitata e un uomo (che sarebbe il guardiano della basilica) accoltellato a morte. La terza vittima, un’altra donna, è morta dentro un bar dove si era rifugiata dopo essere stata ferita. Ci sarebbe poi un altro ferito grave, colpito sul sagrato davanti alla basilica.

L’assalitore è stato ferito dalla Polizia e portato in ospedale. Sarebbe un magrebino di 25 anni. Come si legge su Le Monde, secondo diverse testimonianze l’uomo avrebbe urlato ‘Allah Akbar’ mentre usciva dalla chiesa.

nizza_terrorismo

IL SINDACO DI NIZZA: “È TERRORISMO”

Il ministro dell’Interno, Gerald Darmanin, ha annunciato su Twitter che in relazione all’episodio è in corso “una riunione di crisi”. Il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, ha detto che i primi elementi a disposizione degli inquirenti lasciano supporre che si sia trattato di “un attentato terroristico“.

MATTARELLA A MACRON: VICINANZA E CORDOGLIO ITALIA

“Appresa la terribile notizia della barbara uccisione di cittadini inermi a Nizza, desidero porgere a Lei, alle famiglie delle vittime e a tutti i cittadini francesi le espressioni della vicinanza e del profondo cordoglio della Repubblica Italiana”.

Agguato a Nizza

Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio inviato al Presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron. “Nel condannare quest’ulteriore, deplorevole gesto di violenza- aggiunge-, manteniamo ferma la determinazione nel contrastare il fanatismo di qualsivoglia matrice, a difesa di quei principi di tolleranza che costituiscono il tessuto connettivo delle nostre società democratiche”.

CONTE: FRONTE COMUNE A DIFESA LIBERTA’, NOUS SOMMES UNIS

“Il vile attacco che si è consumato a Nizza non scalfisce il fronte comune a difesa dei valori di libertà e pace. Le nostre certezze sono più forti di fanatismo, odio e terrore. Ci stringiamo ai familiari delle vittime e ai nostri fratelli francesi. Nous Sommes Unis!”. Così il premier Giuseppe Conte su twitter.

GUALTIERI: ITALIA A FIANCO DELLA FRANCIA PER LA LIBERTÀ

“Solidarietà al popolo francese per il barbaro attentato che ha insanguinato Nizza. Non lasceremo mai spazio a fanatismo e violenza in Europa. Per questo, siamo e saremo sempre al fianco della Francia in difesa dei nostri valori comuni di libertà e democrazia”. Così il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri su Twitter.

DI MAIO: PROFONDO CORDOGLIO PER BARBARO ATTENTATO

“L’Italia esprime profondo cordoglio per il barbaro attentato di Nizza. Siamo vicini al popolo francese e al dolore delle famiglie delle vittime. L’Italia ripudia ogni estremismo e resta al fianco della Francia nella lotta contro il terrorismo e ogni radicalismo violento”. Lo scrive su twitter Luigi Di Maio, ministro degli Esteri.