Scoperta truffa da 150 mila euro ai danni di un anziano sassarese.

scoperta truffa

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Sassari, coordinate dalla Dott.ssa Maria Paola Asara, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Sassari, hanno concluso una delicata indagine che ha portato all’individuazione del responsabile di una truffa aggravata commessa ai danni di un anziano sassarese affetto da malattie neurologiche.

Scoperta truffa da 150.000 euro

A seguito della querela presentata dai figli dell’anziano, un medico in pensione, i finanzieri hanno ricostruito gli episodi della truffa, perpetrata da un cinquantaduenne sassarese che tra il settembre 2017 e l’agosto del 2018 si era fatto consegnare, in diverse occasioni, circa 150.000 euro per la
ristrutturazione di alcuni immobili, in realtà mai posseduti, promettendone la restituzione in seguito alla vendita degli stessi.

Il truffatore era riuscito ad ottenere la fiducia dell’anziano millantando l’appartenenza ad una Forza di Polizia e la disponibilità di denaro, titoli, abitazioni di prestigio in Costa Smeralda e numerosi quadri d’autore, oltre 200,
anche presentando al pensionato documentazione falsa per carpirne la buona fede.

Alla richiesta di restituzione del denaro, l’uomo ha cercato di intimorire l’anziano minacciando ritorsioni ed invitandolo a tenere nascosti i rapporti finanziari intercorsi, circostanza che potrebbe aggravare la sua posizione.

Il Pubblico Ministero titolare delle indagini ha richiesto il rinvio a giudizio del soggetto, depositando la documentazione afferente le indagini complessivamente condotte.

L’operazione di polizia giudiziaria si inserisce nella quotidiana ed incessante attività della Guardia di Finanza a tutela della collettività e, in particolare, dei soggetti più deboli.