Spinelli (IDD) chiede rinvio concorso per giornalisti rai

Italia dei Diritti offre una nuova casa politica ai fuoriusciti del M5S

La situazione politica che si sta vivendo in questo momento in Italia è molto complicata, complice un coronavirus che sta ritornando prepotentemente all’assalto della salute umana, un pò in tutto il mondo, con il nostro Paese che, a dir la verità, sta tenendo bene al nuovo attacco del Covid-19, il problema immigrazione che ancora tiene banco, la scuola italiana che lamenta molte lacune, MES sì o no; queste e altre problematiche sono temi di scontro tra le opposte fazioni politiche ma anche all’interno delle stesse coalizioni, se non dei partiti, che spesso si trovano in disaccordo e provocano scossoni pericolosi che mettono a rischio non solo la tenuta del Governo ma anche la formazione di un nuovo esecutivo in caso di nuove elezioni.

Ecco, quindi, che sono molti i politici anche di spicco che decidono di uscire dalla propria formazione politica in disaccordo con i vertici della stessa o con la linea che il partito o movimento sta portando avanti o semplicemente perché delusi da programmi politici e di governo che il proprio gruppo politico non è riuscito a portare avanti e concretizzare.

Emblematico è il caso dei molti deputati e senatori del Movimento Cinque Stelle che stanno abbandonando i due gruppi parlamentari, restando senza una casa politica, delusi sicuramente dalla mancanza di risultati, da una democrazia lacunosa e dalle troppe contraddizioni interne al movimento che si registrano sempre più spesso. Tutto questo sta portando i grillini a sciogliersi come neve al sole a ogni consultazione elettoralem tant’è che si comincia a vedere il simbolo dei Cinque Stelle in coalizione con altre liste in quanto da soli non hanno più la forza che avevano appena due anni fà.

advertisement

Il movimento Italia dei Diritti, fondato e presieduto dal giornalista romano Antonello De Pierro, attraverso il proprio responsabile per la politica interna Carlo Spinelli, tende una mano a tutti coloro che, delusi dalla politica fallimentare dei Cinque Stelle, cercano una nuova casa politica per tornare a cullare quel sogno di cambiare l’Italia e dare finalmente una svolta in positivo al nostro Paese:

Carlo Spinelli e Antonello De Pierro dell'Italia dei Diritti
Carlo Spinelli e Antonello De Pierro (Italia dei Diritti).

“Sicuramente il movimento Cinque Stelle si è rivelato una vera e propria delusione per  gran parte di coloro che credevano nella formazione politica fondata da Beppe Grillo – esordisce così Carlo Spinelli, responsabile per la politica interna IDD – un movimento che si è trovato improvvisamente alla guida prima di molte città con amministrazioni monocolore, e poi dell’intero stivale sia con la Lega di Salvini prima sia con il PD poi, con risultati sicuramente deludenti vuoi per la poca esperienza politica di alcuni eletti (e questo soprattutto nei comuni grandi o piccoli che siano governati dal monocolore pentastellato), vuoi perché una volta al Governo della nazione non sono riusciti a dare quella svolta che tutti auspicavano anche per la diversità di vedute con gli alleati di governo che li ha portati a volte a tornare sui propri passi su temi per i quali il movimento era sceso in piazza ottenendo un grande consenso popolare.

Si sono registrate poi, all’interno del movimento, molte espulsioni anche di persone politicamente valide solo perché magari manifestavano una veduta di idee leggermente diversa da quella dei leader politici pentastellati che hanno preferito tagliare delle teste piuttosto che affrontare un democratico confronto interno. Guardandosi intorno i fuoriusciti o gli espulsi dei Cinque Stelle troveranno solo politici che continuano a parlare e sparlare, partiti o movimenti che inneggiano al nuovo ma con i soliti personaggi noti che si riciclano sotto bandiere diverse, persone che da anni siedono sugli scranni del parlamento senza aver combinato nulla di buono e che hanno intestato a noi, ai nostri figli e ai figli dei nostri figli una cambiale da pagare a vita.

La vera novità politica del nostro Paese siamo noi del movimento Italia dei Diritti – prosegue Spinelli – siamo persone che credono nella politica che il movimento porta avanti, nei principi fondanti del movimento e vogliamo, come cosa principale, riportare la legalità all’interno delle istituzioni e far rispettare quei diritti spesso lesi soprattutto verso quelle classi sociali che possiamo definire più deboli. Le nostre porte per tutti coloro che credevano nel movimento Cinque Stelle, ma anche per tutti i delusi degli altri partiti, sono aperte; grazie a noi potranno riaccendere il fuoco della speranza che nutrivano aderendo al mondo pentastellato, la speranza di dare all’Italia e agli italiani un futuro migliore, una nuova classe politica fatta di persone oneste che credono veramente nelle idee che portano avanti, che non badano alla poltrona ma a migliorare la vita degli italiani, che vogliono attuare una politica che deve abbattere il clientelismo e le infiltrazioni mafiose, che deve combattere le ingiustizie e che non venda fumo ma che parli di cose concrete e realizzabili. 

Abbiamo l’arroganza di dire che tutto questo con Italia dei Diritti è possibile – conclude Carlo Spinelli – e invitiamo tutti coloro che credono ancora nel sogno di un’Italia migliore ad aderire al nostro movimento; le nostre porte sono aperte, la nostra casa può essere anche la vostra casa”.

Italia dei Diritti - Logo