Immigrazione, Deidda (FDI): basta sbarchi

Immigrazione: l'Italia e la Sardegna non meritano questo triste spettacolo

Onorevole Salvatore Sasso Deidda su richieste tardive d'iscrizione - Caserma 'Gonzaga'
Onorevole Salvatore Sasso Deidda (FdI).

Immigrazione

“Non mi stancherò mai di denunciare quanto accade in Sardegna da anni, ossia la totale mancanza di controlli all’origine delle partenze e l’arrivo quotidiano di barchini di immigrati algerini”, dichiara Salvatore Deidda, Capogruppo di FdI in Commissione Difesa;

“Un continuo flusso che Pd e 5 Stelle, a parole, hanno più volte annunciato di arrestare ma che, addirittura, continua a registrare un aumento rispetto al 2019 e in pieno periodo di Pandemia – afferma Deidda- nonostante le continue rivolte nel centro di Monastir, dove vengono stipati gli algerini positivi e non, con libertà di uscita e danni nei confronti delle nostre Forze di Polizia che si trovano costrette a difendersi da vere e proprie sassaiole”;

advertisement

“Conte, Di Maio e ultimamente anche la Lamorgese sono andati a sfilare in Algeria ma senza mai proporre l’unica misura che non permetta di partire dalle coste vicino al Porto di Annaba, ossia un blocco navale in accordo con l’Algeria – ribadisce l’esponente di FdI – addirittura avevano promesso rimpatri immediati dopo l’apertura della struttura di Macomer, da subito ritenuta inidonea perché troppo distante dall’aeroporto di Cagliari, ma il risultato è evidente agli occhi di tutti: zero rimpatri. La Sardegna e l’Italia non meritano questo triste spettacolo”, conclude Deidda.