Il nuovo Libro BLU dell’ADM conferma le tendenze degli italiani al gioco

Libro BLU del 2019

L’11 Settembre l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha presentato il Libro BLU del 2019 dove sono esposti tutti i dati statistici legati al mondo del gioco d’azzardo.

L’ADM è infatti l’organo preposto dal legislatore italiano al controllo di tutto l’indotto.

Come negli ultimi anni, anche il 2019 ha visto numeri in crescendo, con la spesa aumentata del 2,4% rispetto al 2017. Le vincite sono state di circa 91 miliardi, mentre l’incasso statale è passato da 10,4 a 11,4 miliardi.

Grande ruolo ha rivestito il gioco a distanza, con una raccolta che è cresciuta del 34% arrivando a 36 mld di euro. Sono infatti sempre più diffusi gli ambienti di gioco telematico chiamati anche Casinò Online. Al giorno d’oggi si possono trovare accanto ad essi piattaforme che comparano tutti i migliori bonus senza deposito disponibili con operatori sicuri e certificati ADM.

Libro BLU del 2019

Per il futuro, a causa del lockdown, già si prevede una grande crisi per il mercato del gioco. Molte stime attendibili parlano di una perdita dal 30% al 40%, con larga influenza delle sale terrestri, mentre i bookmaker a distanza possono rifiatare un po’ di più, anche se comunque non avranno incassi sugli stessi livelli degli ultimi anni.

Nell’avvenire sembra perciò chiaro che il gioco si sposterà sempre più sulle piattaforme internet, sfruttando i vantaggi di poter giocare connettendosi da qualsiasi posto e con i dispositivi più comodi, come lo smartphone.