Ennas:”PD e 5S votano contro la Sardegna. Ora una campagna di comunicazione per contrastare le bugie”

Ennas su tamponi: lista aggiornata
Michele Ennas (Lega)

Ennas:”Nonostante si sia lavorato per una sintesi che unisse tutte le anime del consiglio regionale, la minoranza ha scelto di non votare l’ordine del giorno che da mandato alla giunta regionale e al presidente di tutelare l’immagine della Sardegna, a seguito della pesante campagna diffamatoria posta in essere contro la nostra regione, e per ristabilire un clima di serenità basato su una comunicazione veritiera.

I sardi ora avranno una visione più chiara di quali sono le priorità dei consiglieri regionali di Centrosinistra e dei 5S. Oggi era necessario, attraverso un atto del Consiglio Regionale condiviso da tutti, condannare senza se e senza ma la campagna mediatica orchestrata contro la Sardegna.

Questa condivisione è mancata perché la minoranza ha preferito porsi nella posizione di fare l’avvocato difensore dell’indifendibile governo nazionale, eseguendo gli ordini di scuderia.

Oltre a tutelare in tutti i modi l’immagine della Sardegna, ritengo sia necessaria una grande campagna di comunicazione per contrastare la diffusione di informazioni non veritiere che stanno causando un pesante danno all’economia dell’isola.

Una fortissima azione con il coinvolgimento delle personalità sarde del mondo dello spettacolo, dello sport, della cultura per ribaltare il messaggio e far sapere a tutti che la Sardegna è sana e vuole accogliere ogni visitatore che voglia godere delle nostre meraviglie.”

Così Michele Ennas, Consigliere Regionale Gruppo LEGA

Ennas - LEGA