dichiarazione universale

Riprende la distribuzione dei libretti della Dichiarazione Universale

Non passa giorno in cui, sui media o nelle nostre conversazioni, non si parli di diritti:

  • dai lavoratori che necessitano di più garanzie e rispetto, a datori di lavoro che vedono calpestati i loro diritti per via delle tasse troppo onerose;
  • dai diritti inalienabili alla salute e ad avere di cui sopravvivere e un tetto, a quelli allo studio e al libero movimento;
  • dalla libertà di espressione e di culto al diritto a un processo equo e rapido.

Un dibattito diffuso con al centro i 30 articoli contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che – da soli – sarebbero in grado di risolvere qualsiasi diatriba tra le persone prima e tra le Nazioni poi.

“I Diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico” scrisse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard.

I volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology, per contribuire all’accrescimento della conoscenza di questo indispensabile documento, sono impegnati ovunque con la divulgazione dei libretti “Che cosa sono i Diritti Umani?” contenenti la storia e i trenta articoli inalienabili per qualsiasi essere umano.

dichiarazione universale

Lo hanno fatto nella serata di ieri, lunedì 14 settembre, riprendendo la distribuzione dei libretti nelle strade e negozi del centro di Nuoro, riscontrando ancora una volta il consenso delle persone, desiderose di conoscere e, a loro volta, divulgare questi valori universali.

“Vivere in una società più giusta e solidale è qualcosa che tutti auspichiamo – ha dichiarato un commerciante ai volontari – il lavoro che state facendo è molto importante per far conoscere i diritti umani e prendere coscienza che sono di tutti gli uomini e non un privilegio di pochi. Grazie per quello che fate”.

Riconoscimenti che incitano i volontari a continuare anche nelle prossime settimane nella distribuzione dei libretti in tutti i quartieri della città.

Info: www.unitiperidirittiumani.it