Litorale di Chia - Il mare della Sardegna

“Esserci Sempre”: è questa la frase guida della Polizia di Stato, ed è proprio con questo messaggio nella mente che un Agente, in servizio al Commissariato di Quartu Sant’Elena, si è buttato in mare per salvare una donna che rischiava di annegare.

Il fatto

È successo tutto quando il poliziotto, nuotatore professionista e amante del surf, nel suo giorno di riposo ha deciso di recarsi a Chia, spiaggia adatta per gli appassionati della tavola.

Mentre si trovava in acqua, la sua attenzione è stata attirata da delle grida di aiuto che provenivano dal largo. Una donna in grossa difficoltà veniva trascinata da una corrente di risacca che la portava sempre più lontano dalla riva. L’agente ha notato subito che la donna non riusciva a combattere contro la forza delle onde e, senza pensarci due volte, ha iniziato a nuotare con la sua tavola verso di lei.

Dopo averla raggiunta, con non poca difficoltà, il poliziotto l’ha aiutata a salire e prendere fiato, ma soprattutto si è sincerato delle sue condizioni di salute. Assicuratosi che la donna fosse ormai fuori pericolo e di nuovo tranquilla, ha nuotato verso riva riportandola sulla battigia dove ad aspettarla c’era il marito, ancora scosso e incredulo per quanto appena vissuto. La donna è stata poi affidata alle cure del personale del 118.

Un grande spavento ma, grazie al forte spirito di altruismo del poliziotto, tutto si è concluso per il meglio.

donna salvata da un agente a Chia