negozi di via dante

Una guida al buonsenso disponibile nei negozi di via Dante

Difficile negare il declino dei valori morali nella società odierna. I problemi di ogni tipo che ci assalgono quotidianamente, molte volte ci “costringono” a cercare soluzioni non proprio in linea con i principi morali che in situazioni normali noi stessi non avremmo condiviso.

Talvolta, per cercare di risolvere un nostro problema, adottiamo soluzioni senza considerare le conseguenze che possiamo causare. Parte così quella lunga serie di giustificazioni per far accettare, prima di tutto a noi stessi e poi agli altri, che quell’azione era l’unica possibile per risolvere il nostro problema, che non c’era altra soluzione, che in fin dei conti “non è poi così grave il danno che ho causato, e poi non mi ha visto nessuno”. Da un atteggiamento di questo tipo al pensare che “l’importante è raggiungere il mio scopo, a qualunque costo” il passo è breve.

È così che si è imboccato il declino morale ed etico, sia a livello personale che sociale, cui stiamo assistendo. Impegnarsi per arginare questo fenomeno, che molti considerano irreversibile perché “quella è la natura dell’uomo” è un dovere di chi è convinto che ognuno di noi può fare qualcosa per creare un ambiente più vivibile per tutti.

La Via della Felicità

“La Via della Felicità”, guida basata sul buonsenso per una vita migliore, potrebbe essere considerato il primo codice morale non religioso, completamente basato sul buonsenso.

Scritto dal filosofo e umanitario L. Ron Hubbard nel 1981, con lo scopo di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’Uomo, è una guida che è accettata da chiunque abbia a cuore il bene e il miglioramento sociale. Persone di ogni ceto sociale, credo religioso, etnia o cultura fanno uso dei 21 precetti contenuti nel libretto per creare pace e civile convivenza in oltre 170 Paesi in tutti i continenti.

I precetti della Via della Felicità

È difficile riuscire a sopravvivere in una società caotica, disonesta e, in generale, immorale” scrive l’autore nella prima pagina del libretto “La Via della Felicità” e qualche riga dopo aggiunge: “Tu sei importante per gli altri. ti ascoltano. Puoi influenzarli.” 

I volontari della Fondazione “La Via della Felicità” e della Chiesa di Scientology di Cagliari, consapevoli della responsabilità che ognuno di noi deve prendersi per invertire questa spirale discendente, nella serata di lunedì 21 settembre hanno messo a disposizione dei cittadini cagliaritani centinaia di copie del libretto, donandoli agli esercenti dei negozi e degli esercizi pubblici che si affacciano sulla via Dante.

“Tutti gli esercenti contattati hanno dimostrato interesse all’iniziativa condividendo i valori contenuti nel libretto, ha dichiarato Ignazio Deriu, responsabile regionale della Fondazione “tutti si sono impegnati a divulgare il messaggio impegnandosi a donarlo a loro volta ai loro clienti”. Un “piccolo” gesto che sicuramente contribuirà alla creazione di un mondo migliore.

Info: www.laviadellafelicità.it