Cagliari. Bloccati in aeroporto con una stalattite di 2 Kg. di sabbia e conchiglie: nei guai tre turisti

Stalattite

Bloccati ai controlli di sicurezza all’aeroporto con una stalattite e più di 2 kili di sabbia e conchiglie. Denunciato un turista turco e sanzionate altre due donne.

Continuano incessanti i servizi di tutela ambientale dell’Isola da parte della Polizia di Frontiera Aerea di Cagliari.

Ieri pomeriggio, anche a seguito di una segnalazione avvenuta da personale della Sogaer Security, gli agenti della Polaria hanno fermato un giovane turista turco, trovato in possesso di una busta di plastica rigida con all’interno delle pietre di sospetta provenienza.

Messo alle strette, il turista ha dichiarato di aver staccato volontariamente una delle stalattiti che adornano la meravigliosa Grotta del Fico a Baunei(NU). La stalattite rinvenuta è lunga circa 57 cm e calcolando che tali formazioni calcaree crescono in media 1 mm ogni 10-20 anni, si presume che l’opera d’arte naturale avesse quasi 30.000 anni.

Il materiale è stato posto sotto sequestro e il cittadino turco è stato denunciato per il reato di distruzione o deterioramento di habitat all’interno di un sito protetto.

Durante gli stessi controlli di sicurezza, gli agenti della Polaria hanno rinvenuto un grosso quantitativo di sabbia rilevato all’interno del bagaglio di una giovane turista svizzera. I poliziotti hanno scoperto che la donna era in possesso di una bottiglia di plastica da 1,5 litri contenente più di 1 kilo di sabbia bianca finissima rubata in una delle spiagge di Villasimius.

Gli operatori hanno così proceduto ad elevare la sanzione amministrativa prevista dalla normativa regionale dell’importo di 1010,00 euro e a sequestrare la sabbia che era stata asportata dalla donna come ricordo della sua vacanza in Sardegna.

Medesima sanzione per un’altra turista piemontese che ha tentato di passare ai controlli di sicurezza portando con sé una busta contenete 1,100 Kg di conchiglie, sempre prelevate da una delle spiagge di Villasimius.