Art Walking al Borgo antico di Somma Vesuviana

c

Alcune testimonianze.

Perna (Ass. ai Beni Culturali): “Ecco il Borgo che diventa passo dopo passo una Galleria D’Arte a cielo aperto, un vero Borgo della Cultura”.

Pappalardo (artista): “Noi vogliamo contribuire alla crescita del nostro Borgo e la gente lo sa, lo ha capito ed allora assistiamo a situazioni simpatiche. Ad esempio quando accompagniamo i turisti nella narrazione e descrizione dei vicoli, la gente esce di casa, parla con loro ed offre spontaneamente una pietanza a base di baccalà o stoccafisso o altri nostri prodotti.”.

Capasso (artista): “Abbiamo trasformato un basso di strada in Galleria D’Arte esperienziale. Stanno arrivando artisti dall’Italia e dall’Estero che creano la loro opera sul nostro territorio, lungo questi vicoli, nel basso di una volta”.

Un modello di arte esperienziale.

Nasce un modello di arte esperienziale nell’unico Borgo Vesuviano rimasto intatto.

Art Walking al Borgo antico di Somma Vesuviana
Art Walking al Borgo antico di Somma Vesuviana

“Art Walking per la rinascita di un Borgo. Siamo pronti ad esplorare i segreti artistici e storici del Centro Storico. Il Borgo di Somma Vesuviana diventa una Gallery d’Arte a cielo aperto in modo tale da essere trasformato in un punto di attrazione per il turismo culturale” dichiara Rosalinda Perna, assessore ai beni culturali.

Le dichiarazioni di Rosalinda Perna, assessore ai beni culturali.

“I Borghi italiani possono avere un futuro tutelato dalla valorizzazione della loro memoria storica e dei prodotti”.

“Questa mattina abbiamo dato il via ad un nuovo cammino. Due artiste, due donne, quali Mary Pappalardo e Teresa Capasso, hanno trasformato un basso a bordo strada in Galleria D’Arte. Non un semplice spazio espositivo ma un luogo dove artisti che stanno arrivando dall’Italia e dall’Estero, creano la loro opera nel contesto ambientale del nostro borgo. Magari pensano poi di esporla sul posto ed anche all’estero”.

“Si tratta di un progetto davvero innovativo che trasformerà il Centro Storico in una Galleria D’Arte a cielo aperto in grado di creare un connubio tra storia antica e contemporanea”. Lo ha dichiarato Rosalinda Perna , Assessore ai Beni Culturali del Comune di Somma Vesuviana, partecipando questa mattina all’escursione culturale organizzata dalla Vascio Room Gallery.

Prosegue Rosalinda Perna, assessore ai beni culturali.

“Si è trattato di una splendida iniziativa in continuità con il progetto “Ombrediluce” approvato ed accompagnato dall’Amministrazione Di Sarno. Il Borgo Medioevale sarà una Galleria d’Arte che richiamerà artisti da tutto il mondo. Oggi, in escursione abbiamo visto il Casamale non solo come Borgo ma anche come Galleria D’Arte, dunque come luogo di espressione della creatività di un’artista. Tra le tappe ad esempio non solo il murales dell’argentino Francisco Bosoletti – ha proseguito Perna – ma anche le opere del ‘700 all’interno delle Chiese, le edicole votive maiolicate dell’800 nei cortili o agli angoli delle strade ed ancora i palazzi con elementi catalani ed ancora il Castello D’Alagno, costruito da Lucrezia D’Alagno, amante del Re di Napoli nel XV secolo. Dunque abbiamo partecipato ad un viaggio nell’arte e nella storia. Non è mancata la visita alla piccola cappella che ospita la salma di un monaco morto ben 3 secoli fa e rimasta incredibilmente intatta”.

Numerose testimonianze.

Dunque Art Walking al Borgo antico di Somma Vesuviana. Un vero successo con tante persone provenienti da fuori. Numerose le testimonianze. Presenti artisti del calibro di Anna Maglio e per la gente, comunque in tanti provenienti da fuori Somma, è stata una grande opportunità di ascoltare la narrazione dell’arte e delle opere con gli occhi e lo sguardo dell’artista.

Cosa dice l’artista Mary Pappalardo.

“Noi vogliamo contribuire alla crescita del nostro Borgo e la gente lo sa, lo ha capito ed allora assistiamo a situazioni simpatiche. Ad esempio quando accompagniamo i turisti nella narrazione e descrizione dei vicoli, la gente esce di casa, parla con loro ed offre spontaneamente una pietanza a base di baccalà o stoccafisso o altri nostri prodotti. Anche l’Art Walking di oggi è stato un successo. Siamo convinte che arte, cultura, storia, possano non solo dare emozioni ma anche creare un indotto economico per questo territorio. Oggi abbiamo dato vita ad una passeggiata tra storia, vicoli, leggende e arte contemporanea. All’interno del Borgo – ha dichiarato Mary Pappalardo, artista, curatrice ed organizzatrice di mostre ed eventi, laureata presso l’Accademia d’Arte –  stiamo provando a creare un connubio tra la storia, il passato ed il contemporaneo. In questo momento abbiamo dato il via ad “Ombrediluce” con il coinvolgimento di vicoli ed ambienti”.

Grazie a Mary, a Teresa ma anche agli archeologi giapponesi e napoletani che stanno portando alla luce la Villa Augustea nella zona a valle, Somma Vesuviana sta occupando spazi in tv e su giornali italiani ed esteri.

Cosa ha dichiarato l’artista Teresa Capasso.

“Si, noi abbiamo trasformato un basso a bordo strada in Galleria D’Arte ma creando una novità. Si tratta di una Galleria dove l’artista crea sul posto la sua opera e stanno arrivando in tanti dall’estero, anche perché da noi si sta bene. Comporre vivendo questi vicoli ed in questi vicoli si vive un’atmosfera in grado di creare stimoli. E’ un vero successo quasi inaspettato. Uno spazio fortemente voluto dagli abitanti. Abbiamo trasformato il basso nella “Vascio Room Gallery” – ha affermato Teresa Capasso, artista, curatrice di mostre ed eventi culturali, laureata presso l’Accademia d’Arte – dove realizziamo mostre di arte contemporanea di artisti da tutto il Mondo e al momento c’è “Dalla Radice” la personale di Anna Maglio”.

Sardegnareporter.it segue gli eventi di Somma Vesuviana. Per saperne di più, clicca qui.