Alle amministrative Italia dei Diritti è presente solo con il proprio simbolo

Spinelli (IDD) chiede rinvio concorso per giornalisti rai

Carlo Spinelli responsabile provinciale romano del movimento fondato e presieduto da Antonello De Pierro precisa che non ci sono liste collegate all’Italia dei Diritti ma che il movimento partecipa solo ed esclusivamente dove è presente col proprio simbolo

Ci avviciniamo alla tornata elettorale del 20 e 21 settembre quando gli elettori italiani saranno chiamati alle urne per esprimersi tramite il referendum confermativo ( ricordiamo non occorre il raggiungimento del quorum per la sua validità ) sul taglio dei parlamentari e per rinnovare i consigli regionali e comunali laddove sono scaduti i mandati quinquennali o dove è in carica il commissario per il venire meno della maggioranza.

Nei comuni dove gli elettori sono chiamati al voto per eleggere i nuovi consigli comunali anche quest’anno c’è stato un proliferare di liste civiche che potrebbero portare nell’elettore confusione soprattutto dove si notano somiglianze con altri partiti o movimenti creando nella gente equivoci al momento dell’espressione del voto.

Carlo Spinelli responsabile provinciale romano del movimento Italia dei Diritti entra nel merito della questione specificando quanto segue:” Ci tengo a precisare che Italia dei Diritti parteciperà a queste amministrative solo dove è presente col proprio simbolo e per la provincia di Roma precisamente a Percile, Marano Equo e Roiate.

Abbiamo notato che in un comune della Città Metropolitana di Roma Capitale, vale a dire Zagarolo, partecipa una lista il cui nome potrebbe portare al nostro movimento; noi dell’Italia dei Diritti non abbiamo nulla a che fare con questa lista e ne prendiamo le distanze.

Non voglio dire con questo che chi ha presentato questa lista magari voleva trarre in inganno l’elettorato del proprio comune denominandola con un nome simile al nostro, probabilmente si tratta solo di una mancanza di fantasia nella scelta del nome da dare alla lista in questione però, ripeto, ci tengo a precisare che noi non abbiamo niente a che fare con la lista che riporta sul proprio nome la parola diritti, né a Zagarolo ne in nessun altro comune italiano.

Pertanto – chiude Spinelli – dico a coloro che vivono e votano a Zagarolo e che sostengono Italia dei Diritti di esprimere liberamente il proprio voto perché il movimento non sostiene nessuna lista presente alle amministrative del comune”.

italia dei diritti amministrative