A Monte Ollioni interviene l’elicottero della forestale

A Monte Ollioni interviene l'elicottero
A Monte Ollioni interviene l'elicottero

A Monte Ollioni interviene l’elicottero della forestale, unico caso sui cinque totali di oggi. L’incendio è stato però importante e ha richiesto intervento del mezzo aereo del corpo forestale e di vigilanza ambientale della Regione autonoma della Sardegna

Nell’incendio, che ha interessato l’agro del Comune di Segariu località “M.te Ollioni”, è intervenuto un elicottero leggero mod. AS350B3 del Corpo forestale. Proveniva dalla base di Villasalto. Il D.O.S. della Stazione forestale di Sanluri ha diretto le operazioni di spegnimento coadiuvato dal proprio personale eliportato. Sul posto sono intervenuti una squadra Forestas del cantiere di Santa Lucia di Monastir nonchè 2 squadre di volontari di protezione civile provenienti da Segariu e Guasila.  

A Monte Ollioni interviene l'elicottero
A Monte Ollioni interviene l’elicottero

L’area interessata.

L’incendio ha interessato circa 4 ettari di macchia mediterranea e pineta, l’area colpita dalle fiamme era limitrofa ad un rimboschimento di eucaliptus interessato però solo marginalmente.

L’intervento.

L’intervento tempestivo del personale antincendio ha evitato che le fiamme si propagassero in modo incontrollato. 

Le operazioni di spegnimento del mezzo aereo si sono concluse alle ore 17.35 mentre il personale a terra è tutt’ora sul posto per ultimare l’attività di bonifica.

Per essere sempre informato sulla situazione incendi, leggi il report quotidiano su sardegnareporter.it

Cosa è il corpo forestale e di vigilanza ambientale.

Il corpo forestale e di vigilanza ambientale ha dei compiti ben specifici.

Si tratta di un Corpo tecnico con funzioni di polizia deputato alla salvaguardia dell’ambiente naturale, istituito nel 1985.
È una struttura diffusa su tutto il territorio regionale.
Opera quindi attraverso una direzione generale, 3 servizi centrali, 7 servizi territoriali, 82 stazioni forestali, 10 basi navali, impegnando più di 1400 unità.

Al Corpo è affidata dunque la tutela tecnica ed economica di:

  • boschi
  • beni silvo-pastorali dei Comuni e degli Enti pubblici
  • parchi
  • riserve
  • biotopi
  • altre aree di particolare interesse naturalistico e paesaggistico individuate con leggi o provvedimenti amministrativi, della flora, della vegetazione e dei pascoli montani.

Esercita quindi funzioni operative di prevenzione e lotta agli incendi boschivi e delle campagne e di coordinamento delle operazioni di spegnimento. Collabora alle attività di protezione civile.

Provvede inoltre alla propaganda forestale ed ambientale, alla difesa del suolo dall’erosione, al controllo dei semi e delle piantine forestali, a quant’altro sia richiesto per la difesa e la tutela delle foreste.