Golfo Aranci. Nuovi sequestri di attrezzature balneari

Golfo Aranci

Nuova operazione condotta dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Golfo Aranci al Comando del T.V.(CP) Angelo FILOSA per contrastare l’occupazione abusiva di aree demaniali libere.

Infatti, questa mattina, si svolgevano contestualmente due operazioni di controllo, una presso la spiaggia di Marina di Portisco nel Comune di Olbia,

con impiego di personale di Golfo Aranci, ed una presso la spiaggia del Giglio di Porto Cervo nel Comune di Arzachena da parte del personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Porto Cervo, con l’utilizzo del Gommone B77.

Anche in questo caso, l’obiettivo è stato quello di contrastare la sottrazione delle spiagge a danno della collettività con il solo fine di riservarsi le posizioni migliori.

advertisement

Infatti, tutte le attrezzature erano posizionate in modo da occupare un’area molto ampia e prossima alla battigia.

L’operazione ha comportato l’elevazione di 2 sequestri penali per abusiva occupazione per un totale di 32 attrezzature balneari tra cui lettini, sdraio, ombrelloni e tavolini.

Le aree liberate e restituite all’uso pubblico sono di circa 60 mq presso la spiaggia di Marina di Portisco e 60 mq presso la spiaggia del Giglio di Porto Cervo.

L’ufficio Circondariale Marittimo di Golfo Aranci, coordinato dal Direttore Marittimo CV (CP) Maurizio TROGU, continua nelle attività di controllo del demanio marittimo al fine di consentire un uso libero degli arenili a tutti.

Per qualsiasi evenienza, si ricorda il numero blu gratuito 1530 per le emergenze in mare, oltre ai consueti mezzi di comunicazione.

Golfo Aranci