libano

Emergenza COVID-19 in Libano: UNIFIL dona 4 ventilatori polmonari

I peacekeeper italiani dell’UNIFIL, nei giorni scorsi, hanno donato quattro moderni ventilatori polmonari alle unità di terapia intensiva e pneumologia degli ospedali pubblici di Tiro, in prima linea nella risposta alla pandemia del COVID-19. Il sostegno dell’UNIFIL, che andrà a beneficio di circa 400.000 persone che vivono nell’Unione dei Comuni della Municipalità di Tiro, dà seguito a una richiesta del Direttore degli Ospedali Pubblici di Tiro Mohamad Hamade.

Di recente, il numero di infezioni da COVID-19 è in aumento in tutto il Libano e nel distretto di Tiro. Dopo la cerimonia di consegna avvenuta nei giorni scorsi, il sindaco di Tiro, Hassan Dbouk, ha ringraziato i peacekeepers italiani dell’UNIFIL e il comandante del Settore Ovest, il generale di brigata Andrea Di Stasio, per la “importante donazione”, che è l’ultima delle azioni di sostegno da parte di UNIFIL alla popolazione libanese nella sua lotta contro la pandemia.

“Queste macchine consentiranno la modernizzazione e l’espansione delle sale di terapia intensiva nei nostri ospedali – ha detto Il Prefetto di Tiro, Mohammed Ali Jaffelche durante l’emergenza COVID sono il cuore delle attività di rianimazione. Finalmente potremo contare su un servizio in grado di rispondere alle esigenze di emergenza provenienti dalla nostra comunità locale”.

advertisement

libano

Da parte sua, il Gen. Di Stasio ha detto che il Settore Ovest di UNIFIL continuerà ad assistere le forze armate libanesi e sostenere la popolazione “con ogni sforzo possibile”.

“Voglio che il Settore Ovest sia vicino alla popolazione libanese in questo momento difficile a causa della crisi politica, economica e sanitaria”, ha detto Di Stasio.

Christian Flammia

©2020 – www.conlabrigatasassari.sardinia.it

libano