Mumucs al Festival Dromos
Mumucs

Dromos approda a San Giovanni di Sinis (OR)

Dopo OrtueriMogoroOristano e  Bauladu pianta le tende a San Giovanni di Sinis (OR) la ventiduesima edizione di Dromos, il festival organizzato dall’omonima associazione culturale, in corso fino a domenica 9 agosto, con due appuntamenti aggiuntivi l’11 e il 22.

7 agosto – mumucs e C’mon Tigre

Stasera (venerdì 7 agosto) alle 21 apre la serata nella piazza Centrale del borgo nella marina di Cabras il concerto di mumucs, progetto della cantante oristanese Marta Loddo, che in questa edizione di Dromos ha anche il compito di introdurre le serate. Armata di loop station ed effetti, mumucs si muoverà tra improvvisazione, rock ed elettronica, elementi che ne caratterizzano le composizioni, eseguite unicamente dalla voce che man mano si moltiplica e si trasforma.

A seguire (ore 22:30) uno degli appuntamenti più attesi del festival: protagonisti i C’mon Tigre, duo abile a muoversi fra tradizione e sperimentazione, intorno al quale ruota ogni volta un collettivo di musicisti di varia provenienza.

Salpando dal bacino del Mediterraneo, e lasciandosi guidare dalla fascinazione per l’Africa e il Medioriente, i C’mon Tigre danno forma a un linguaggio inedito, originale, che sfugge alle etichette.

Nel 2014 riscuotono il favore del pubblico con il primo omonimo album (pubblicato per la Self Release) che li porta a suonare nei principali club e festival italiani ed europei. È dell’anno scorso, invece, “Racines” (BDC, 2019), secondo lavoro in studio, fatto di commistioni con il jazz, l’afrojazz, le ritmiche dell’hip hop, il funk, la disco anni ’70.

In questa tappa sarda, i C’mon Tigre (voce, elettronica, chitarre) saranno affiancati dai musicisti Mirko Cisilino alla tromba, Giuseppe Scardino al sassofono, Pasquale Mirra al vibrafono e Federico Scettri alla batteria. L’ingresso al concerto costa 15 euro più prevendita (posti limitati – biglietteria circuito Box Office).

C'mon Tigre (m2) al festival Dromos
C’mon Tigre.

Chiuderanno la serata le note del dj set di De Li Soul, alter ego di Mario Delitala, che accompagnerà il popolo del festival con le sue selezioni musicali che spaziano dall’afrobeat al jazz, dal funk al blues, dalla bossa nova alla cumbia.

8 agosto – mumucs e Giornale di bordo

Dromos vivrà la sua seconda serata nella marina di Cabras sabato 8 agosto, con un nuovo concerto di mumucs (con inizio sempre alle 21) che stavolta farà da preludio al progetto Giornale di bordo (evento già sold out): sul palco l’esplosività e la poliedricità di tre musicisti sardi del calibro di Antonello Salis (fisarmonica e pianoforte), Gavino Murgia (sassofoni) e Paolo Angeli (chitarra sarda preparata), che si fonderanno con la potenza e la spiritualità del batterista afroamericano Hamid Drake.

9 agosto – Tosca

Domenica 9 le atmosfere marine di San Giovanni di Sinis faranno da cornice anche al concerto di Tosca, unica tappa in Sardegna di “Direzione Morabeza”, il tour all’insegna del nono album della cantante romana, pubblicato lo scorso autunno.

11 e 22 agosto – Beppe Severgnini e Lella Costa

Ma non è finita, perché il cartellone di Dromos riserva ancora due appuntamenti di spettacolo nel suggestivo borgo nella marina di Cabras:

  • martedì 11 Beppe Severgnini presenta “Una stranissima primavera“, in cui condivide il palcoscenico con il cantante e musicista Carlo Fava;
  • il 22 agosto sarà invece Lella Costa, in scena con il monologo scritto da Franca Valeri “La vedova Socrate”, a calare il sipario sul festival.

La location

Nelle serate di venerdi 7 e sabato 8 gli spazi del festival saranno arredati in maniera differente rispetto ai precedenti appuntamenti: non ci sarà una platea, ma le sedie e i tavolini tipici di un jazz club, che permetteranno una più intima e raccolta fruizione dei concerti.

L’acquisto di un biglietto dà diritto a un posto a sedere; sarà inoltre possibile prenotare un tavolo esclusivo chiamando il numero 331 844 6977 con la possibilità di cenare grazie al servizio proposto dal Ristorante da Attilio, che da Cabras si trasferisce a San Giovanni di Sinis (il menù si può consultare nel sito di Dromos).

Sabato 8 e domenica 9 è previsto un aperitivo con la degustazione dei vini “Attilio Rosè” e “I Giganti” offerti dalla Cantina Contini, e il “Lollòre” e il “Thálei” dalla Cantina Bingiateris.

XXII Dromos

La ventiduesima edizione di Dromos è organizzata dall’omonima associazione culturale di Oristano con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato allo Spettacolo e Attività Culturali e Assessorato al Turismo), delle amministrazioni dei Comuni di Oristano, Cabras, Bauladu, Mogoro e Ortueri, della Fondazione di Sardegna, Banco di Sardegna, Tiscali, Cantina Bingiateris di Ortueri, Fondazione Oristano, e con la collaborazione di Sardinia Jazz Network, JIP Jazz Italian Platform, Rete Sinis, ‘Du festival, Consulta Giovani di Bauladu, Collezione Mameli, Pitticcu festa dell’immaginario, Museo Antiquarium Arborense, Associazione Sardinia Romana, Associazione di promozione sociale Mariposas de Sardinia, ViaggieMiraggi ONLUS, Radio Popolare, Tazenda, Heart of Sardinia, Fiera dell’Artigianato artistico della Sardegna, Sgfood di Stefano Marongiu, Ristorante da Attilio a Cabras, Hotel Mistral2 di Oristano, Libreria Bistrò Librid a Oristano e Ottica Erdas.

Per informazioni:

DROMOS – via Sebastiano Mele · 09170 ORISTANO
Telefono: 0783 31 04 90 – 334 80 22 237
E-mail: info@dromosfestival.it
Website: www.dromosfestival.it
Facebook: www.facebook.com/dromosfestivalsardegna