Beltrante: “Ecco come il settore extralberghiero italiano si è organizzato per la sicurezza anche in vista del Ferragosto”.

Beltrante

Beltrante. “Le strutture extralberghiere sono impegnate a informare i propri ospiti sulle regole vigenti nel territorio, e garantire la sicurezza presso gli alloggi, soprattutto in vista del Ferragosto.

Ecco come si stanno organizzando: A Milano la Host Antonella Brugnola ho tolto da casa tutti i cuscini del divano e tutto il superfluo per limitare le superfici di contagio,

e ha aggiornato il manuale della casa con le istruzioni in più lingue su come comportarsi in Italia e Lombardia (mascherina, lava le mani, distanza di sicurezza, fai le code, prenota tutti i locali dove vuoi mangiare, ecc), che cosa fare se si avvertissero i sintomi del Covid.

A Torino Marina Ciccarelli, di turinstudiovacation.com grazie anche alle pulizie scrupolosissime che venivano già fatte prima ho aggiunto anche il vaporizzatore a vapore secco in uscita a 180 gradi che viene usato su tessuti, letti, cuscini, libri, manuali e su qualsiasi cosa sia presente negli appartamenti.

Tutte le indicazioni sulle pulizie sono su tutte le OTA e sul suo sito e vengono ribadite durante i colloqui preliminari.

Nell’ottica di garantire delle vacanze serene e responsabili ai viaggiatori, che quest’anno sono in larga parte connazionali,

sono stati coinvolti in un sondaggio i gestori e Property Managers dellla community Vivere di Turismo, il gruppo più attivo in Italia se si parla di case vacanza, B&B, residenze d’epoca o Agriturismi.

Ad Aosta, Federica Rossi di Alp Apartments punta sulla tecnologia, servendosi di Keesy per il self check in, e limitando i contatti di persona grazie a whatsapp e Skype.

Sulle pulizie ha formato all’uso dei DPI – dispositivi di prevenzione individuale – e aggiornato la check list per il personale, variando alcuni prodotti, e aggiungendo la disinfezione finale delle superfici e lavaggio tessuti.

Ciò che è possibile viene consegnato all’ ospite ancora insacchettato, come ad esempio gli asciugamani”.

Lo ha affermato Danilo Beltrante, fondatore della prima Business School “Vivere di Turismo” dedicata al Turismo Italiano, in particolare al settore extralberghiero, con sede a Firenze.

Nel condividere i risultati del sondaggio che ha coinvolto oltre 10.000 operatori.

“Vorrei sottolineare il grande senso di responsabilità del comparto extralberghiero – ha proseguito Beltrante – in prima linea per sensibilizzare gli ospiti al rispetto delle regole.

“Accade così che in sicilia, nei “Capo d’ Orlando apartments”, Carmelo Sonsogno offra Ad OGNI check-in – ha concluso Beltrante –

sanificazione a mezzo nebulizzazione secca con prodotto specifico e testato anti-covid (sars-cov-2) e Kit SAFETY gratuito ad ogni ospite (mascherina, guanti, gel in bustina)

Misure anti Covid: le case vacanza sono tra i luoghi più sicuri dove soggiornare
In un ferragosto da tutto esaurito nelle località di mare e di vacanza, si pensa già a dove trascorrere gli ultimi sprazzi di vacanza.

Le notizie degli ultimi giorni hanno fatto tornare la paura del contagio e quei comportamenti obbligatori o prudenziali messi in atto da molti operatori appaiono oggi come una priorità non rinviabile.

Sembra lontano il tempo del lockdown e delle misure precauzionali forti, e molte persone si comportano già come se nulla fosse.

Ma il Covid è ancora un pericolo, per la salute e per l’economia del Paese, lo dimostra il numero di contagi quotidiani e le misure restrittive che stanno tornando in tante regioni.

I gestori stanno applicando le Autocertificazioni Covid, come da norma e linee guidala.

Molti vanno anche oltre, grazie ad accorgimenti che piacciono talmente tanto ai turisti da diventare essi stessi elementi di marketing dell’attività”.

Beltrante