Il Cagliari domani affronterà la Lazio di Simone Inzaghi, match in programma alle ore 21:45 presso lo stadio Olimpico di Roma.

Una gara alla quale la squadra di Walter Zenga arriva con il pareggio in casa contro il Sassuolo mentre i biancocelesti dalla sconfitta del “monda night” contro la Juventus.

Nel girone di andata la sconfitta in pieno recupero alla Sardegna Arena aveva portato alla lunga crisi rossoblù. Walter Zenga, però, nella conferenza stampa non vuole parlare del passato e non vuole sottovalutare gli avversari.

“Conta sempre la gara che vai a giocare. E bisogna farlo con grande attenzione: loro recuperano diversi elementi, prima del lockdown era la squadra che giocava meglio insieme ad Atalanta e Sassuolo.”

Dall’altra parte del campo c’è una Lazio in forte crisi a seguito della ripartenza, specialmente legata ai tanti infortuni. Il mister rossoblù, infatti, vuole elogiare il lavoro del suo avversario.

“Adesso hanno avuto difficoltà a recuperare dalla fatica di giocare una volta ogni tre giorni. Inzaghi ha fatto un lavoro straordinario, anche contro la Juventus la Lazio è stata in partita sino alla fine.”

Walter Zenga poi è tornato sul match contro il Sassuolo. Tanti rimpianti, ma anche tante basi su cui ripartire.

“Abbiamo gestito le forze in vista della parte finale della gara; per la seconda volta siamo rimasti in partita con l’uomo in meno, grazie alla dedizione e all’attenzione di tutti. Ai ragazzi non posso chiedere di più”

Tra i convocati spunta il nome di Artur Ionita, recuperato in extremis.

“Recuperare un giocatore come Artur in questo periodo della stagione è fondamentale. È più fresco rispetto ai compagni, non avendo giocato l’ultima gara, può ricoprire diversi ruoli.”

Importante saranno dunque anche i giovani, preziosi visti i tanti minuti nelle gambe dei “senatori”.

“Abbiamo diversi giovani interessanti che potrebbero trovare spazio nelle ultime partite del campionato”, ha concluso il mister