“Proteggi l’ambiente, fai la raccolta differenza”: Iglesias sceglie l’ecosostenibilità

Dal 6 luglio si riparte con tante novità e appuntamenti per i cittadini: isole ecologiche mobili, punti informativi e questionari per le utenze non domestiche.

Proteggi l'ambiente, fai la raccolta differenziata

Riparte con tante novità e appuntamenti la campagna “Proteggi l’ambiente, fai la raccolta differenziata”, promossa dal Comune di Iglesias in collaborazione con San Germano Spa Gruppo Iren, società che gestisce la raccolta rifiuti sul territorio comunale.

Isole ecologiche mobili, punti informativi e incontri con le utenze non domestiche sono alcune delle iniziative che caratterizzeranno la ripartenza della campagna, che si pone l’obiettivo di fornire a tutti i cittadini le informazioni utili per fare una migliore raccolta differenziata.

“Proteggi l’ambiente, fai la raccolta differenza”: le novità

La novità più interessante è sicuramente l’attivazione dal mese di luglio delle isole ecologiche mobili a servizio delle frazioni e delle case sparse nel territorio iglesiente.

advertisement

Le isole saranno collocate in 5 zone (Pitzu Asimu, Regione Martiadas, Monte Figu, Ceramica e Cabitza) e saranno destinate al conferimento di carta e cartone, plastica, secco residuo indifferenziato, vetro e lattine, organico, farmaci, pile, cellulari, cartucce per stampanti, lampadine led e RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).

In particolare, per ciò che riguarda quest’ultima categoria, ovvero i RAEE, possono essere conferiti solo quelli di piccole dimensioni – ad esempio lampadine a basso consumo, lampade e led, lampade a neon, tablet, rasoi elettrici, calcolatrici, ecc. – perché il foro di entrata dell’apposito scomparto ha dimensioni ridotte.

Come accedere alle isole ecologiche?

Alle isole ecologiche mobili potranno accedere gli utenti regolarmente iscritti a ruolo e compresi nelle zone indicate. L’abilitazione potrà essere richiesta anche presso gli uffici della San Germano Spa, in viale Villa di Chiesa 20 a Iglesias.

Per essere abilitati, gli utenti dovranno fornire all’operatore i dati della propria utenza regolarmente iscritta a ruolo e, solo dopo una verifica con gli uffici comunali, verranno abilitati all’utilizzo. Potranno usufruire del servizio solamente gli utenti e le famiglie che non sono serviti dai servizi di raccolta porta a porta.

Punti informativi per i cittadini

Per tutta la settimana compresa dal 6 al 10 luglio, alcuni animatori e tecnici saranno a disposizione della popolazione, presso le isole ecologiche mobili, per mostrare loro il corretto funzionamento delle stesse e dare indicazioni sul corretto conferimento dei rifiuti differenziati.

Parallelamente ci saranno alcuni appuntamenti informativi dedicati ai cittadini: mercoledì 8 luglio alle 10, in contemporanea alla distribuzione del kit delle buste, si terrà un punto informativo nel piazzale di fronte alla sala Rita Lepori.

Lo stesso giorno, ma alle 18:30, il punto informativo si sposterà in piazza Quintino Sella.

Martedì 7 luglio, invece, dei tecnici specializzati si recheranno presso alcune utenze non domestiche, per monitorare l’andamento delle raccolte, e sottoporranno ai proprietari e gestori un questionario per verificare eventuali problematiche legate ai servizi di igiene urbana.

Le dichiarazioni dell’Ass. all’Ambiente, Francesco Melis

“Dopo qualche mese di rinvio a causa delle problematiche insorte per il Covid-19, saranno finalmente operative le nuove 5 isole ecologiche mobili – spiega l’Assessore all’Ambiente Francesco Melis. Questo nuovo servizio permetterà di risolvere diverse criticità segnalate dai cittadini, garantendo una migliore differenziata e una sempre maggiore attenzione per l’ambiente. Si potrà accedere alle isole durante tutta la giornata, 24h su 24h. Sono certo che incentivare e favorire la popolazione a effettuare un corretto conferimento contribuirà ad aumentare le percentuali di differenziato a vantaggio dell’ambiente e delle tasche di tutti, abbassando in modo sostanziale le percentuali di secco indifferenziato”.

Proteggi l'ambiente, fai la raccolta differenziata