Premio Maria Carta, il 6 settembre la XVIII edizione

Il Premio Maria Carta raggiunge la maggiore età. La 18ª edizione avrà luogo a Siligo domenica 6 settembre nella consueta cornice della piazza intitolata all’artista.

Ecco i premiati di quest’anno.

AMBRA PINTORE. Da tempo offre un contributo di eccezionale importanza per la divulgazione e conoscenza del nostro patrimonio musicale, delle nostre tradizioni e delle arti figurative. In definitiva della nostra cultura. Lo fa con garbo e competenza attraverso i tanti programmi televisivi da lei curati e condotti.

Ma di quel patrimonio musicale si è fatta lei stessa originale interprete dimostrando la sua raffinatezza e apertura stilistica nelle sue produzioni discografiche come nelle esibizioni dal vivo, a conferma di un eclettismo artistico che l’ha vista protagonista anche in pièce teatrali.

BEPPE DETTORI. È una carriera che viene da lontano la sua, consolidata nei lunghi anni di emigrazione a Milano dove ha potuto far maturare un suo personale approccio di studio e uso della voce, con un repertorio fatto anche di sue originali composizioni.

Il rientro nell’isola ha poi dato ulteriore energia alla sua voglia di farsi interprete assolutamente originale di elementi della nostra tradizione, affiancando a questo lavoro, quello della ricerca di ulteriori innovazioni, evidenziate dalle sue non meno straordinarie doti vocali. L’ultimo suo commovente omaggio a Maria Carta rappresenta il culmine di questo ambizioso e gratificante percorso.

Il premio “Maria Carta” riserva una sua particolare attenzione anche a un circolo o associazione culturale sarda in Italia e nel mondo, così come a un’azienda del territorio che si sia particolarmente distinta in campo economico e sociale. Ecco allora che il riconoscimento verrà assegnato al Circolo culturale sardo “Maria Carta” di Bergamo. Operativo dai primi anni duemila, «si propone come punto d’incontro per tutti i figli della Sardegna che il lavoro, la famiglia, il destino ha portato nella città di Bergamo e nella sua provincia», realizzando appieno la caratteristica vocazione culturale e sociale tipica delle associazioni dei sardi.

Nel settore dell’eccellenza imprenditoriale, quest’anno il premio è assegnato alla ditta Character. Opera da 20 anni a Sassari nel settore pubblicitario, realizzando stampe digitali e cartellonistica. Attualmente è una moderna struttura produttiva che ha deciso di investire in ricerca e innovazione proponendo una vasta gamma di prodotti ecocompatibili di alta qualità particolarmente apprezzati nei mercati internazionali.