Operazioni di disincaglio dell’eurocargo Valentia finita in secca al porto di Olbia

Motonave “Cdry Blue”

Operazioni di disincaglio: alle prime luci dell’alba di stamane, 4 luglio 2020, la M/N Eurocargo Valentia di bandiera italiana, dopo aver attraversato la canaletta del porto di Olbia, durante la consueta manovra di evoluzione per giungere all’ormeggio del molo Cocciani, per cause, probabilmente fortuite, in corso di accertamento, è finita in secca su un basso fondale sabbioso.

Prontamente la Sala Operativa del 16° M.R.S.C. della Direzione Marittima di Olbia, sotto la guida del Direttore Marittimo del Nord Sardegna, C.V. (CP) Maurizio TROGU, ha attivato le procedure del caso e sul posto è subito intervenuta una motovedetta della Guardia Costiera per verificare la situazione e valutare che non si fosse alcun inquinamento. Sono in corso le operazioni di disincaglio con l’ausilio dei rimorchiatori di Olbia e Porto Torres.

Operazioni di disincaglio

L’evento non ha causato nessun danno alle persone e nessun danno o problemi ad alcuna struttura ed impianto portuale. Salva, inoltre, l’operatività dello scalo per quanto concerne in traffico passeggeri e merci.

In corso l’inchiesta amministrativa a cura della Capitaneria di Porto di Olbia

PER EMERGENZE IN MARE, NON PERDETE TEMPO: CONTATTATE IL NUMERO 1530, ATTIVO SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE 24 ORE SU 24. LA GUARDIA COSTIERA È CON VOI!