GdF Sassari: sequestrata nel comune di Golfo Aranci un’area adibita a discarica abusiva

Nell’ambito del piano di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti, sequestrata una discarica abusiva

Il controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti, coordinato dalla Procura della Repubblica di Tempio Pausania e dal
Reparto Operativo Aeronavale Guardia di Finanza di Cagliari, i militari della Sezione
Operativa Navale di Olbia hanno concluso un’operazione di servizio a contrasto dei reati
ambientali, sottoponendo a sequestro un’area della superficie di circa 15.000 mq. in
località Marinella, nel comune di Golfo Aranci (SS), adibita a discarica abusiva, dove
sono stati individuati rifiuti speciali e non, abbandonati sul suolo in maniera incontrollata.

L’indagine è scaturita da apposite informative trasmesse dal Reparto navale di Olbia alla
Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tempio Pausania, nel periodo ottobre 2019
– febbraio 2020, durante il quale i finanzieri hanno monitorato il sito sottoposto a sequestro
effettuando diversi sopralluoghi e rilievi fotografici che hanno dimostrato l’incremento
dell’attività illecita perpetrata nel tempo.

Per questa ragione, il Procuratore della Repubblica di Tempio Pausania, Dott. Gregorio
Capasso, ha emesso apposito decreto di sequestro dell’area, risultante di proprietà di due
Società diverse, per un totale di circa 15.000 mq. .

I militari della Sezione Operativa Navale Guardia di Finanza di Olbia, coordinati dalla
menzionata Procura della Repubblica, proseguiranno con le attività di indagine per
giungere all’individuazione dei responsabili del reato di discarica abusiva, per la
conseguente contestazione degli addebiti e per l’imposizione dell’onere di ripristino dello
stato dei luoghi.

L’attività testimonia ancora una volta l’azione trasversale dei Reparti Aeronavali delle
Fiamme Gialle ai quali la normativa di settore demanda specifici compiti di prevenzione e
contrasto degli illeciti in materia ambientale, a terra e in mare, a tutela della salute dei
cittadini e a presidio del delicatissimo ecosistema ambientale e paesaggistico della
Sardegna.