Coronavirus; zero vittime in Sardegna

Coronavirus Covid-19
Covid-19

Coronavirus; un nuovo contagio e zero vittime in Sardegna. L’orgoglio degli isolani cresce. Ultimo aggiornamento Regione, eseguiti 93.207 tamponi.

L’isola sta rispondendo bene al contenimento del virus. Coronavirus; zero vittime in Sardegna. Sono 1.373 i risultati positività al Covid-19 e complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza sanitaria che ha travolto la sanità e l’economia mondiale.

L’aggiornamento

Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registra un nuovo contagio da coronavirus, in provincia di Sassari, ma il dato positivo che sembra resistere è quello dei morti. Anche nella giornata di oggi 0 morti. Intanto si continua con l’attività dei tamponi e dei test sierologici.

advertisement

In totale nell’Isola sono stati eseguiti 93.207 tamponi. I pazienti positivi ricoverati in ospedale sono tre, nessuno necessita di terapia intensiva, mentre sette sono le persone in isolamento domiciliare. I dati ufficiali riportano 1224 pazienti guariti, più altri 5 guariti clinicamente degli individui risultati positivi. Invariato è il numero delle vittime, 134 in tutto.

Coronavirus; i casi positivi

In Sardegna sono 1.373 i casi positivi complessivamente accertati, distribuiti come di seguito; 255 sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 101 nel Sud Sardegna, 61 a Oristano, 78 a Nuoro, 878 a Sassari. Le autorità si sono mobilitate al massimo per contenere il virus e far ripartire l’economia il prima possibile. L’emergenza sanitaria, sembra infatti, riuscire a convivere col turismo e viceversa.

La prevenzione, i dpi e il distanziamento sociale sono alla base del contenimento e sembra che il forte messaggio di Solinas, in merito alla prevenzione, sia stato ben recepito dalla popolazione sarda. I test proseguono e le norme vengono rispettate dagli isolani e dai turisti che hanno scelto la Sardegna come meta turistica per le proprie ferie.

L’economia Italiana sta accusando il colpo del lockdown, ma lo spettro di una nuova possibile chiusura, sembra essere una motivazione più che convincente per il rispetto delle regole e l’utilizzo dei dpi. Bisogna contenere i contagi.