Digital Conference. Lavoro-Transizioni-Orientamento per/verso un governo “socio-ecologico” della crisi

Il Centro di ricerca DiTES (Digital Technologies, Education& Society) della Link Campus University, l’Associazione Italiana Digital Revolution (AIDR), l’Associazione COGNITIO e l’ASITOR promuovono un confronto plurale sulle sfide che il mondo del lavoro sta attraversando, anche alla luce dei drammatici impatti provocati dall’emergenza Covid-19.

A tale scopo, sono state organizzate due “Digital Conference” che, nello stile di una Tavola Rotonda ricca di contributi e testimonianze affronteranno il tema da prospettive diverse.

La prima Tavola Rotonda “Dalla precarietà all’inclusione. La crisi attuale come sfida per un nuovo modello economico e sociale”, programmata il giorno 25 giugno 2020(ore 15:00-17:00) affronterà il tema della precarietà intesa come fonte di instabilità, insicurezza e incertezza. Con questa definizione, alquanto generica, è possibile sintetizzare la situazioneche molti lavoratori di professionalità e di settori differenti vivono da molto tempo se non da sempre. Una situazione che si è acuita in modo a volte anche drammaticosin dai primi giorni della pandemia, causando la crescita di nuove povertà nel nostro Paese. Nel doppio tentativo di reggere l’urto del presente da una parte e di cercare di scorgere il futuro dall’altra, molti precari pre-Covid sono in attesa, molte volte paralizzati e sconfortati, della ripresa di una tanto agognata normalità,oppure di nuovi modelli economici e sociali che permettano di conciliare la situazione sanitaria con quella economica, dando ai lavoratori e alle loro famiglie una valida prospettiva di vita e di lavoro.

L’obiettivo della Tavola Rotonda è quello di portare la riflessione sulla precarietà prima e post Covid-19 e di riflettere su un presente caratterizzato “di vuoti”, per molti soggetti che vivono condizioni di disagio. Sono i vuoti delle nostre città, delle nostre piazze, degli spazi ricreativi come dei nostri posti di lavoro, e della totale assenza di diritti per interi settori, il cui futuro oggi è più che mai incerto, sfuggente, a rischio.

Ma oltre a questi angoscianti vuoti, l’idea è quella di parlare anche dei “pieni” affinché, nella solitudine dell’isolamento imposto dal contenimento del contagio, ci siano spazi per pensare collettivamente a come prenderci e/o ri-prenderci cura delle fasce più fragili e garantire loro una dignitosa partecipazione attiva al mercato del lavoro e, di conseguenza, una piena inclusione sociale. Una delle sfide della situazione attuale, è l’opportunità di ripensare gli attuali modelli economici e sociali, che hanno drammaticamente mostrato tutte le loro criticità e debolezze, per progettare dei nuovi più equi ed inclusivi spazi sociali.

La riflessione sarà fatta attraverso una polifonia di voci afferenti a mondi differenti, con l’intento di affrontare il tema in una prospettiva sistemica.

A questo scopo intervengono, con la moderazione di Luca Riva (esperto politiche del lavoro):  Alessandro Capezzuoli – Data scientist – ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica); Ivan Lembo – (Responsabile del Dipartimento Politiche socialiCamera del Lavoro di Milano); Paolo Iacci – Presidente AIDP Promotion (Associazione Italiana Direttori del Personale); Eleonora Voltolina – (Fondatrice e direttrice della testata on-line “Repubblica degli Stagisti”); Felice Oteri – (Consulente di direzione, formatore e coach); Claudio Achilli (Docente 24 Ore Business School, formatore e coach).

Registrarsi al seguentelink

La seconda Tavola Rotonda, il giorno 1 Luglio 2020 (ore 15:30-17:30) affronta la delicata relazione tra “Transizioni e orientamento”. La transizione intesa come passaggio (ad es. da un percorso d’istruzione a un altro) ma anche come ingresso-uscita-rientro in una data situazione professionale, può essere ritenuta il paradigma interpretativo che può consentire di leggere, interpretare e gestire i cambiamenti a cui il soggetto è sottoposto e a cui bisogna essere in grado di rispondere. Nella società contemporanea, assai frammentata e mutevole, il corredo delle conoscenze e delle competenze dell’individuo, giovane o adulto che sia, diventa l’unità di misura della sua competitività e della sua capacità di “guidare” i momenti di transizione.

L’obiettivo della Tavola Rotonda è quello di portare la riflessione sull’importanza delle transizioni e sulla loro gestione al tempo del Covid-19. La Tavola Rotonda vuole essere l’occasione per riflettere sull’acquisizione e sull’implementazione delle proprie capacità per un uso efficace e prospettico delle proprie skills, deputate a orientare e a ri-orientare le scelte formative e professionali in un’ottica di valutazione e auto-valutazione delle proprie competenze in un periodo inaspettato, impensabile ed incerto come quello imposto dall’emergenza epidemiologica che sta impattando fortemente sulle vite di giovani e adulti.

Anche in questo caso il tema sarà affrontato secondo una prospettiva polifonica con la guida della  moderazione diConcetta Fonzo (Esperta di sistemi educativi e formativi, orientamento e sistemi di qualità) e l’intervento di: Angelo Del Cimmuto (ANPAL); Diego Boerchi (CROSS Università Cattolica del Sacro Cuore); Mariangela Tripaldi (Asitor); Dario Coscia (Employerland); Luca Riva (Esperto di politiche formative, del lavoro e dell’orientamento).