Cagliari. Polizia di Stato: contrasto della criminalità diffusa, arrestati un 22enne e un 39enne

Attività della Polizia di Stato per la prevenzione e il contrasto della criminalità diffusa e nei confronti dei soggetti sottoposti alla misura degli arresti domiciliari. Arrestati un 22enne e un 39enne per evasione in due diverse operazioni

Scontri Roma

Continuano i servizi di controllo del territorio per la prevenzione e il contrasto della criminalità diffusa, in particolare nei confronti dei soggetti sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.

Lunedì notte, mentre un equipaggio della Squadra Volante transitava in Via Seruci, notava un giovane che usciva da un portone condominiale, il quale, alla vista degli Agenti, rientrava immediatamente dandosi alla fuga.

Immediatamente bloccato dagli operatori, il giovane è stato identificato per Carboni Michael, 22enne pregiudicato ben noto alle Forze di Polizia. Il Carboni è risultato essere sottoposto agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Via Tuvumannu.

L’episodio della scorsa notte rappresenta la terza violazione in due mesi da parte del Carboni, il quale era già stato arrestato sempre per essere evaso dai domiciliari. L’uomo è stato tratto in arresto e accompagnato presso la propria abitazione in attesa dell’udienza direttissima prevista per questa mattina.

E nelle prime ore di questa mattina, sempre i poliziotti della Squadra Volante sono intervenuti a Quartu Sant’Elena, in Via Leonardo da Vinci, a seguito di una segnalazione pervenuta sulla linea 113, che riferiva la presenza di un’autovettura che era andata a sbattere contro un cordolo in cemento.

Quando i poliziotti sono arrivati sul posto hanno visto il mezzo fermo a bordo strada e hanno riconosciuto il conducente, Desogus Christian, 39enne pluripregiudicato sottoposto agli arresti domiciliari.

L’uomo, che già era risultato essere non presente al controllo domiciliare di ieri sera effettuato dagli Agenti del Commissariato di Quartu Sant’Elena, è stato tratto in arresto per evasione e trattenuto presso le Camere di Sicurezza della Questura in attesa dell’udienza direttissima prevista per questa mattina.