ArcelorMittal. Piano industriale non confermato

arcelormittal piano industriale

Rocco Palombella, segretario generale dell’Unione Italiana Lavoratori Metalmeccanici (UILM), chiede al Governo di pubblicare il contenuto del piano industriale presentato da ArcelorMittal.

Secondo quanto affermato recentemente da Palombella è necessaria una legge speciale, un piano industriale, che tuteli migliaia di lavoratori metalmeccanici ed è quindi urgente un intervento del Governo. In seguito alla richiesta di una legge che tutelasse i lavoratori da un disastro occupazionale, economico e sociale, l’ArcelorMittal crea un piano industriale che il Governo non ha ancora confermato.

Palombella dichiara:

“In queste ore si stanno vivendo momenti di alta tensione in tutti gli
stabilimenti. ArcelorMittal ha dichiarato infatti di aver presentato un piano
industriale che, secondo fonti giornalistiche, sarebbe di 500 pagine e
prevederebbe 4 mila esuberi, ritardi negli investimenti ambientali,
nell’ammodernamento e manutenzione degli impianti. Se venisse confermato
sarebbe numeri inaccettabili e drammatici. Da parte del Governo non vi
sono ancora dichiarazioni ma solo silenzio”.

Conclude Palombella:

“Chiediamo al Governo di farci conoscere immediatamente il contenuto
di questo piano, perché sarebbe inaccettabile che migliaia di lavoratori
e intere comunità rimanessero appesi a notizie di stampa confermate
ufficialmente o nuovamente a piani industriali secretati. Patuanelli
convochi subito incontro al Mise”

arcelormittal piano industriale