Somma Vesuviana: Di Sarno “Il dopo Coronavirus sarà all’insegna delle scuole”

“Il dopo Covid a Somma Vesuviana inizierà dalle scuole, dal lavoro e dalla messa in sicurezza del territorio . Ben 2 milioni e 200 mila euro per i lavori alla scuola elementare di Via Roma, Plesso centrale, 130.000 euro per la messa in sicurezza di una parte alta della Montagna. Fondi che siamo riusciti a prendere proprio nel periodo Covid. Non ci siamo mai fermati. Ora dobbiamo cercare di concentrarci sulle strutture scolastiche. Conto quanto prima di incontrare i dirigenti scolastici”. Lo ha annunciato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano.

Nominata la giunta della fase post – Covid.
“Ringrazio i predecessori. Somma Vesuviana ha la sua nuova Giunta – ha proseguito Di Sarno – ed è la seguente: Sergio D’Avino, Vicesindaco con funzioni vicarie e deleghe alle Politiche Sociali, politiche giovanili, sport, tempo libero, cimitero, ecologia, polizia locale, viabilità, risorse agricole, contenzioso. Maria La Montagna nominata Assessore all’Ambiente con deleghe alla Sicurezza del territorio, tutela della Montagna, Verde Pubblico, Decoro e arredo urbano, Lavoro e formazione, Pari opportunità, Patrimonio. Elena Di Marzo, architetto, nominata Assessore allo Sviluppo e recupero periferie, Politiche energetiche, Urbanistica, Edilizia privata. Rosalinda Perna, avvocato, nominata Assessore al Turismo, Cultura e spettacolo, Tutela e promozione dell’immagine dell’ente, Valorizzazione del centro storico, Volontariato e associazionismo, Beni archeologici, storici e monumentali, Randagismo. Salvatore Esposito, architetto, nominato assessore all’Edilizia scolastica, Parcheggi, Trasporti, Servizi al cittadino, Sicurezza sul lavoro, Protezione Civile. Raffaele Irollo, nominato assessore al Bilancio con deleghe ai Tributi, Commercio e attività produttive, Rapporti con enti esterni, Digitalizzazione dell’Ente, Fondi Europei e Regionali, Trasparenza, Personale, Aziende partecipate. Stefano Prisco, architetto, nominato Assessore ai Lavori Pubblici, Scuola e Pubblica Istruzione, Rapporti con Asl e Sanità. In giunta 3 figure femminili. Tra gli assessorati vorrei citare ad esempio il Tempo libero, Risorse agricole, Tutela della Montagna, Politiche energetiche, Turismo, Volontariato e associazionismo, Beni archeologici, Sicurezza sul lavoro, tutti temi che con il Lavoro e l’Edilizia Scolastica rappresentano sfide nel futuro immediato. La stessa pandemia ha posto una profonda riflessione sull’importanza della qualità del Tempo libero, valorizzazione della cultura e dell’associazionismo. Inoltre il rilancio passerà per un territorio che dovrà profondamente essere a vocazione turistica ed avere uno sviluppo green. Nel territorio che ha l’onore di ospitare la prestigiosa Villa Romana, grazie al grande lavoro degli archeologi napoletani e giapponesi, c’è solo da accelerare per creare opportunità di crescita per la comunità”.

Ben 10 anni fa moriva Francesco De Siervo.
“La nascita della nuova giunta arriva nel giorno in cui cade il decimo anniversario della scomparsa del Commendatore Francesco De Siervo, storico sindaco amatissimo dalla sua gente – ha concluso Di Sarno – che intuì subito la centralità della scuola nel rilancio dell’Italia. Una figura storica ed ai ragazzi di oggi dico che queste personalità hanno dato molto, fatto molto anche per il loro futuro. De Siervo riuscì a trasformare Somma Vesuviana in un vero paese, dando servizi che non c’erano, creando scuole, strade, strutture. Fu il sindaco che a cavallo degli anni ’50 e ’60 condusse Somma Vesuviana al benessere”.

advertisement