Musei Sardegna, il Direttore della Direzione regionale Giovanna Damiani, va in pensione

La Storica dell’arte nei prossimi giorni lascerà l’incarico assunto nel marzo del 2015. Al suo posto, dal 1 giugno arriva l’arch. Bruno Billeci, attuale Soprintendente della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per le province di Sassari e Nuoro.

Dopo aver costituito e organizzato con grande passione la Direzione regionale Musei, che nasceva col nome di Polo Museale della Sardegna, Giovanna Damiani lascia in eredità un ufficio dinamico e funzionale che oggi conta 150 professionisti dei beni culturali. Un circuito di eccellenza che vede protagonisti i siti museali e le aree archeologiche statali in tutto il territorio regionale.

Con la predisposizione di mostre, attività didattiche, innovazione tecnologica e il costante dialogo con il territorio, la Direzione Musei Sardegna si configura oggi come una realtà in evoluzione, efficiente e dinamica, che guarda al futuro con uno sguardo attento ai nuovi linguaggi della contemporaneità e alle nuove esigenze di un pubblico sempre più desideroso di vivere un’esperienza museale a tutto tondo.

Il raggiungimento di numerosi traguardi, sia in termini di crescita e visibilità dei musei statali, sia in termini di progetti realizzati, ha richiesto un impegno prezioso e ha posto le basi per un rilancio delle attività culturali in Sardegna. Un lavoro di squadra con ancora tanti progetti da realizzare, o che vedranno la luce a breve, come la riapertura del Padiglione Clemente del Museo Sanna di Sassari, con l’allestimento dello stilista Antonio Marras, e l’inaugurazione dell’Ex Museo Regio a Cagliari.

A Giovanna Damiani vanno i più vivi ringraziamenti per l’impegno, la determinazione, la professionalità che ha saputo trasmettere in questi anni di intensa ed entusiasmante attività.