Iniziano gli esami Covid-19

mezzi
mezzi

Iniziano gli esami Covid-19, ovvero un periodo che partirà con l’inizio della Fase 2 e che fino a settembre ci dimostrerà come sta andando la convivenza con Covid-19. Bus a numero chiuso e bollini per le distanze. In metro solo 24 passeggeri. Un modo d vivere diverso da quello che conoscevamo.

Al momento la Sardegna di Solinas resta ancora blindata sino al 17 maggio. Il nuovo decreto congiunto Mit-Ministero della Salute proroga fino a domenica 17 le misure limitative, relative alla Regioni Sardegna e Sicilia, adottate per far fronte all’emergenza sanitaria da Covid19. Nell’isola resterà operativo solamente l’aereoporto di Cagliari-Elmas.

Trasporti interni

Per quanto riguarda la terra ferma, bus urbani e “corriere extraurbane” a numero chiuso per mantenere le distanze. Sono le regole dei trasporti ai tempi del coronavirus. I pullman Ctm possono ospitare 16- 18 passeggeri max. Sono stati applicati gli adesivi per “eliminare” i posti che consentiranno di stare lontani: un bollino rosso con la scritta “non sederti qui”. Naturalmente si deve salire a bordo con regolare mascherine.

advertisement

I punti maggiormente discussi restano il mare e, a settembre, del possibile ritorno a scuola. Ma già da lunedì a bordo dei bus dovrebbero esserci più utenti. “Ctm, come tutte le altre aziende di trasporto pubblico stanno  ipotizzando dei programmi da seguire. Questi programmi andranno condivisi con la Regione e con i soci proprietari dell’azienda.  Il servizio scolastico seguirà le modifiche degli orari di ingresso e di uscita degli studenti.

Il riadattamento di mezzi e segnaletica

Di lavoro da svolgere, in materia di trasporti, ce ne sarà molto nei prossimi mesi. Ma attualmente tutti sono concentrati sulla fase per comunicazione per i mezzi degli obblighi per i passeggeri, cioè l’uso delle mascherine, anche di stoffa e delle modalità di utilizzo, il distanziamento dei passeggeri e i markers sui sedili da non utilizzare. Intanto da lunedì, riparte il servizio dei parcheggi a pagamento sulle strisce blu, gestito da Parkar e sospeso durante i giorni più caldi dell’emergenza. Roberto Porrà spiega tutte le limitazioni di ingresso e uscita dei mezzi e la relativa capienza.

“Per i mezzi Arst – spiega il direttore dell’azienda trasporti della Regione Carlo Poledrini – a seconda del veicolo possono salire a bordo da 5 a 4 passeggeri. Mentre per la metropolitana la capienza massima è di 24 persone”.

Dovremo abituarci a convivere con le nuove segnaletiche. Segnaposti blu per mantenere le distanze. E a bordo? Cartellini sulle sedute da non utilizzare e vetrofanie che indicano la capienza massima. Tutti rimandati a settembre per la prova del nove. Iniziano gli esami Covid-19