Carlo Spinelli (IDD) presenta emendamento per aiutare i commercianti di Capranica Prenestina

In questo periodo di grande emergenza che il nostro Paese e il mondo intero stanno vivendo, l’economia sta subendo danni enormi che metteranno molti imprenditori, soprattutto i più piccoli, nelle condizioni di non poter riaprire. A rischio sono le piccole realtà commerciali dei piccoli paesi che vivono di turismo e che ancora non riescono a riaprire per le misure di contenimento del Covid-19 emanate dall’ultimo DPCM e la riapertura speriamo prossima delle stesse, a cause degli accorgimenti che devono attuare per operare in sicurezza, renderà comunque difficile il lavoro e porterà pochi guadagni nelle loro casse.

A Capranica Prenestina, borgo di poco più di 300 anime che si inerpica sui Monti Prenestini e che arriva fino alla frazione di Guadagnolo ( sulle vette dell’omonimo monte ) il consigliere comunale del movimento Italia dei Diritti Carlo Spinelli, proprio per fronteggiare questo problema ha presentato un emendamento al bilancio preventivo per il prossimo biennio per favorire la creazione di un fondo che possa aiutare le piccole realtà commerciali del posto, in particolare bar e ristoranti, che vedono i propri esercizi chiusi e che sono comunque costretti a pagare il canone di locazione dei locali che ospitano queste attività:” Ho presentato questo emendamento per dare un input all’amministrazione di Capranica Prenestina affinché possa venire incontro ai problemi delle piccole attività commerciali presenti in loco – esordisce così Carlo Spinelli –   soprattutto di quei locali che sono di piccole dimensioni e che, anche con la riapertura, troveranno difficoltà a fatturare quanto necessario per rimanere in vita.

[foto id=”297484″]

Infatti un locale di ristorazione che può ospitare normalmente una quarantina di persone, si troverà, con le norme introdotte dal governo per contenere il contagio da Covid-19, ad operare con non più di una dozzina di clienti che potrebbe significare appunto chiusura definitiva. Ecco perché ho pensato – continua Spinelli –  alla necessità di creare un fondo economico che possa aiutare questi esercenti a pagare l’affitto dei locali dove operano. Le regioni, compreso il Lazio, hanno previsto aiuti economici agli affittuari delle abitazioni private di quei cittadini ai quali la pandemia ha creato un danno economico derivato dalla perdita del lavoro o da una riduzione dello stesso ma i piccoli commercianti che pagano l’affitto chi li aiuta? Dobbiamo pensare anche a loro che sono comunque importanti per il flusso turistico di paesi come Capranica Prenestina e che, cosa importante, devono comunque essere messi in condizioni di riaprire e continuare ad operare anche per garantire loro una stabilità economica, oggi aiutandoli con i canoni di locazione, domani alla riapertura, fare in modo che aumentino  la disponibilità dei posti magari dandogli la possibilità di occupazione di suolo pubblico a condizioni vantaggiose. Comunque facciamo un passo alla volta – conclude il consigliere IDD – aiutiamoli adesso con gli affitti e poi si vedrà, è importante fare in modo che queste piccole realtà commerciali, quasi sempre a conduzione famigliare, continuino ad operare sul nostro territorio”.