Ambiente e lockdown da coronavirus. Un orso di grosse dimensioni ripreso nella notte dalle telecamere di sorveglianza in località Forcola

Servizio pubblico taxi

Non capita spesso di vedere un orso avvicinarsi a un centro abitato. E meno frequente ancora è che questo possa intrattenersi mentre fruga nei cassonetti dell’immondizia posizionati lungo la strada, come invece è avvenuto la scorsa notte in località Forcola, un valico alpino  nel territorio comunale di Livigno. Il plantigrado, forse un esemplare maschio, è stato immortalato e il video virale pubblicato sui social.. Il sindaco del paese, Damiano Bormolini ha raccontato che, dalle parti del paese, in passato ci sono stati avvistamenti di altri plantigradi, ma anche di lupi, mentre lo «scorso anno un residente ha visto pure uno sciacallo dorato, animale simile a un lupo».

Secondo i media locali l’orso potrebbe essere arrivato dalla vicina Val Poschiavo, in Svizzera che in questo periodo di pandemia è deserta. E’ chiaro evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che è l’ennesima dimostrazione di come l’isolamento sociale di questi giorni, il fermo delle attività umane derivante dall’emergenza sanitaria in corso, abbia liberato spazi per la natura, concedendo agli animali quello di cui gli uomini si sono dovuti privare causa forza maggiore: la libertà di muoversi a loro piacimento in una natura sempre più pulita. Ecco il video: https://youtu.be/vkR0_hy81ys