Olbia, la guardia costiera celebra il 1° maggio accanto ai lavoratori del mare

Quest’anno la Guardia Costiera di Olbia, con il Direttore Marittimo del Nord Sardegna, C.V. (CP) Maurizio TROGU, celebra e festeggia la ricorrenza del 1° maggio accanto ai lavoratori del mare, al fine di concorrere a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’itero comparto marittimo, manifestando in tal modo vicinanza agli equipaggi delle navi mercantili in questo periodo costretti anche a lunghe permanenze a bordo e a tutti i lavoratori portuali.

L’iniziativa, promossa dall’Organizzazione Mondiale dello Shipping, mira a coinvolgere il maggior numero di navi attraccate nei porti di tutto il mondo, che, in concreto, nella predetta giornata, alle ore 12.00 locali, suoneranno le sirene di bordo, allo scopo di ricordare il contributo dato dai marittimi nella vita economica e sociale del pianeta.

Si tratta di un contributo fattivo e nello stesso tempo silenzioso, perché la vita dei marittimi si svolge diuturnamente in mare, in porti distanti, lontano dalle proprie case, dai propri affetti.

advertisement

La Festa dei lavoratori viene celebrata il 1º maggio di ogni anno in molti paesi del mondo e trae origine dagli eventi accaduti negli USA nel lontano 1886, per ricordare le lotte per i diritti dei lavoratori, originariamente nate per la riduzione della giornata lavorativa, volte a rivendicare migliori e più umane condizioni di lavoro.

Per emergenze in mare, non perdete tempo: contattate il numero 1530, attivo su tutto il territorio nazionale 24 ore su 24. la guardia costiera è con voi!