Mater Olbia: da covid-19 a ospedale modello? Ce lo auguriamo

 

Non ci resta che fare salti di gioia per la bella notizia, con la speranza, però, che il Mater Olbia Hospital garantisca la funzionalità di tutti i reparti e i servizi ambulatoriali, diagnostici, operatori, specialistici e di degenza per i cittadini. Per dirla in breve, vorremmo che non si trattasse solo di annunci, bensì di fatti concreti.

Stavolta Giovanni Raimondi vogliamo prenderlo in parola, con la speranza che l’ospedale privato svolga effettivamente tutti i servizi e le prestazioni sanitarie annunciate da mesi, per svolgere, effettivamente, una sanità d’avanguardia.

Mater Olbia: da covid-19 a ospedale modello?

In pratica, vorremmo che il Mater Olbia, chiusa l’esperienza con il coronavirus, diventasse, come promesso, una sanità d’eccellenza, tale da rappresentare il fiore all’occhiello non solo per la città di Olbia e la Gallura, ma anche per l’intera Sardegna.

Cioè, da questo momento in poi basta ai proclami, agli annunci ad effetto e si passi, viceversa, ad una fase operativa che induca gli scettici a ricredersi sul Mater Olbia. Vorremmo, in sostanza, che questa struttura sanitaria che ha “zoppicato” non poco fin da quando ha aperto i battenti, operi a “pieno regime”, soprattutto se è vero che i reparti sono al top di personale, di arredi, di attrezzature e quant’altro è necessario.

Staremo a vedere, insomma, se il Mater Olbia, chiusa l’esperienza, covid, riuscirà, con i fatti, a raggiungere la piena funzionalità. D’altronde, questo è quanto ci hanno garantito il Governatore Solinas e l’Assessore regionale alla Sanità Nieddu.

Fine pandemia, chiarezza di rapporti

Tutto, per giunta, dovrebbe filare a meraviglia con i 373.977,6 euro che la struttura sanitaria Olbiese deve incassare dalla Regione per la “missione covidis”. Una missione che ha potuto svolgere grazie a 3 medici e 8 infermieri del Ministero della Difesa, che hanno collaborato con le autorità sanitarie per garantire la piena funzionalità del Mater Olbia, a dimostrazione della mancanza di personale.
Una volta sconfitta la pandemia, comunque, si rende indispensabile, per sgombrare il campo da equivoci e misteri, chiarire, una volta per sempre, i rapporti Regione-Mater Olbia-Qatar.