Carbonia. Interventi di riqualificazione energetico-ambientale nell’edificio comunale

Il Coronavirus non blocca le attività amministrative del Comune di Carbonia. Dopo l’inaugurazione di un nuovo servizio a beneficio della cittadinanza, le Case dell’Acqua, avvenuta ieri, stanno per partire i lavori di riqualificazione energetico-ambientale dell’edificio comunale di via XVIII Dicembre.

Nella struttura dell’Ex Tribunale, alla presenza del Sindaco Paola Massidda e dell’assessore ai Lavori Pubblici Gian Luca Lai, è in corso di svolgimento un sopralluogo con il Dirigente del Servizio Tecnico Comunale, il Responsabile Unico del Procedimento, la Direzione dei Lavori e la ditta che eseguirà i lavori, i quali ammontano complessivamente a un importo di 2.308.000 euro (di cui 1.495.000 euro aggiudicati dal Comune di Carbonia a seguito della vincita di un bando regionale).

Edificio Comunale

Sono previsti interventi strutturali in grado di riqualificare energeticamente un edificio, quello di via XVIII Dicembre, in cui hanno sede diversi servizi per i nostri concittadini, come i Servizi sociali, l’Economato, lo sportello Eurodesk, l’ufficio Anagrafe, lo Stato Civile, l’ufficio Cimiteriale, Sport e Pubblica Istruzione.

I lavori previsti si tradurranno in un concreto miglioramento delle prestazioni energetiche e del comfort ambientale dell’edificio attraverso la coibentazione di pareti e copertura, la sostituzione dei corpi illuminanti con dispositivi regolati e telecontrollati, la sostituzione dei serramenti integrati con sistemi schermanti per la radiazione solare, la realizzazione dell’impianto fotovoltaico per autoproduzione al 50% con accumulo elettrochimico integrato in una micro rete intelligente.

Gli interventi di riqualificazione energetica si inseriscono a pieno titolo nell’ambito delle linee programmatiche del mandato amministrativo e consentiranno di avere un edifico n-ZEB, con consumo energetico quasi zero.