Donazione di sangue dei militari dell’Esercito a Cagliari

Il Battaglione Trasmissioni “GENNARGENTU” ha organizzato una nuova raccolta di sangue all’interno della Caserma “S.Ten. Riva Villasanta”, utilizzando le unità sanitarie di prelievo mobili messe a disposizione dall’AVIS provinciale di Cagliari.

Il COVID-19, in numerose Regioni italiane, ha fatto registrare una riduzione forzata delle donazioni presso le sedi di raccolta pubbliche, sebbene il Ministero della Salute abbia più volte ribadito, nelle comunicazioni ufficiali, che la donazione di sangue ed emocomponenti è considerata un’attività inclusa tra le “situazioni di necessità”.

A questo proposito, le Associazioni di Volontari hanno incrementato gli appelli e il personale dell’Esercito, da sempre sensibile a questa importante tematica, ha risposto in modo rapido e concreto a questa chiamata.

Le donazioni organizzate dal battaglione “GENNARGENTU”, sono diventate cicliche con cadenza regolare e contribuiscono al fabbisogno di sangue per molti cittadini, soprattutto in una Regione come quella sarda che conta un alto numero di pazienti talassemici.

Alla raccolta di sangue odierna hanno partecipato anche soldati donatori e dipendenti civili del reggimento logistico della Brigata “Sassari”, del 14° Reparto Infrastrutture, del 14° Reparto Lavori C4, degli Uffici del Comando Militare Esercito Sardegna e dei reparti che insistono all’interno della Caserma “Riva Villasanta”.