Coronavirus. A Porto Torres contagio in ospizio. Allarme sindaco

 

Ne’ dunque agli asintomatici, ne’ a coloro che invece hanno riscontrato sintomi compatibili con l’infezione”. Cosi’ il sindaco di Porto Torres, Sean Wheeler, in una lettera inviata alla Regione Sardegna e all’Azienda per la tutela della salute. “Nonostante la casa di riposo abbia da subito adottato il protocollo di emergenza e tutte le misure volte a contenere la diffusione del virus, i giorni stanno trascorrendo e la situazione sta destando sempre piu’ preoccupazione per tutte le famiglie coinvolte e quindi per tutta la citta’ di Porto Torres- sottolinea il sindaco-.

Per questo motivo ho informato il prefetto e ho scritto alla Regione e all’Ats chiedendo che vengano programmati ed eseguiti i tamponi, una misura che si sarebbe dovuta realizzare sin dai primi momenti e in modo automatico”. In questa emergenza, conclude Wheeler, “non possiamo essere lasciati soli.

I cittadini stanno facendo la loro parte, evitando di uscire di casa e rispettando le norme, ma hanno necessita’ di rassicurazioni da parte delle autorita’ sanitarie e quindi di una completa indagine su quanto accaduto o sta accadendo nella casa per anziani”. (Api/ Dire)